Programmi di Allenamento: Il Calcio non è una Maratona!

Mi ricordo che, quando ero un piccolo calciatore, ascoltavo il mio Mister che mi raccontava quanto fosse necessario correre almeno 45 minuti di fila per tenere almeno un tempo di gioco e aggiungeva: “…i grandi corrono 90 minuti per tenere tutta la partita!!…”

Quando si è bambini le parole di un adulto sono oro colato e quindi si è inconsapevolmente tramandata per alcuni decenni, sopratutto tra gli amatori, questa convinzione assurda e priva di ogni logica.

Il calcio è uno sport cosiddetto “misto” tra attività fisica aerobica e attività fisica anaerobica. Comporta programmi con continue variazioni di ritmo nella corsa, alternata da scatti massimali e recuperi prevalentemente incompleti.

Allenamento CalcioCiò significa che una corsa continuativa con un unico ritmo, magari blando, protratto per un’ora e mezza non è tra i migliori programmi d’allenamento per il calcio. Addirittura risulta controproducente, in quanto i muscoli delle gambe allenerebbero troppo le fibre lente a discapito di quelle veloci. Risultato: perdita di velocità, diminuzione della capacità di reazione e cambio di direzione con conseguenti danni sia muscolari che articolari.

Per evitare questo e iniziare a correre più degli altri, potrebbero interessarti questi 3 Video Gratuiti.

Sono testimone io stesso dei problemi legati ad un’errata preparazione.

Nel 2007, durante la preparazione con la mia squadra di calcio, mi sono dovuto sottoporre a un allenamento inutile e dannoso. Purtroppo non conoscevo il mister e quindi non ho voluto protestare più di tanto e metter bocca nonostante la mia preparazione. Durante le prime 6-8 sedute (non ricordo il numero preciso) abbiamo corso in lungo e in largo intorno al paese, oltretutto sull’asfalto, con apice una seduta di un’ora e mezza di corsa continua.

Il risultato fu il seguente: squadra lenta sfiancata e soggetta a infortuni.

Non avevo mai subito infortuni muscolari in vita mia prima della scorsa stagione, quando subii 2 contratture più una continua sofferenza articolare (ginocchia) per tutto l’anno!!

Esistono molti programmi d’allenamento per il calcio, molte strategie e metodi, ma nessuno preparatore con un minimo di esperienza, imposterebbe 2 settimane di preparazione pre campionato, esclusivamente con una corsa lenta e continua, manco fosse una preparazione in vista di una maratona!

Forse non sai che allenarsi per più di mezz’ora con una sollecitazione continua e blanda, come una corsa lenta, costringe le fibre muscolari a trasformarsi in fibre sì molto resistenti ma lente,  a discapito di quelle veloci!! Purtroppo il processo è irreversibile, cioè non è possibile trasformare una fibra lenta in una veloce!

Ora ti chiederai: allora com’è possibile allenarsi per aumentare la velocità?

E’ possibile aumentando la potenza muscolare, ma questa è un’altra questione.

Il succo è che se perdi fibre veloci, non è certo una cosa positiva se giochi a calcio. I programmi seri di preparazione atletica per il calcio, prevedono variazioni di ritmo, ripetute, scatti, cambi di direzione, scatti con recuperi incompleti, allenamenti con o senza palla, balzi, salti, etc. Cicli d’allenamento che prevedono programmi di corsa lenta e continua, vanno bene per la maratona, come allo stesso modo, una corsa continua ma a ritmo sostenuto (pur essendo migliore rispetto alla prima)  va meglio per attività di atletica leggera, per esempio il mezzofondo, che non per il calcio.

Purtroppo è radicata una convinzione malsana che la qualità di un allenamento vada misurata in minuti. Certo la durata di un programma di allenamento è importante, allenarsi 5 minuti serve a poco, ma non è certo l’unico parametro! Personalmente penso che sia uno dei meno importanti e sia più una conseguenza di un programma ben impostato.

Meglio fare 20 minuti di cambi di ritmo (es. 30 secondi blanda, 20 sec media, 10 alta), 10 minuti di esercizi vari anche statici e poi ripetere i 20 minuti di cambi di ritmo, piuttosto che 90 minuti di corsa blanda.

Se giochi a calcio, sai benissimo quanto siano noiosi questi allenamenti, figurati ora che sai che possono essere controproducenti! Fammi sapere che ne pensi lasciando un commento all’articolo qua in basso.

Commenti

commenti

,

159 Risposte a Programmi di Allenamento: Il Calcio non è una Maratona!

  1. carlo 25 novembre 2008 at 10:36  (Quote) #

    credo che il problema di fondo del calcio sia comunque il poco allenamento. Un atleta evoluto non può permettersi ne periodi di inattività assoluta ne programmi di allenamento che lo vedono impegnato 3/4 volte la settimena. Nel calcio invece quanto sopra rappresenta la realtà. Detto questo, è veramente difficile impostare un programma di allenamento mirato.Dato per scontato comunque che la corsa a bassa intensità è assolutamente controproducente ritengo invece che la corsa ad alta intensità (a soglia per intenderci) comporti una necessaria gestione dell’acido l’attico che può essere sicuramente di aiuto al miglioramento di carichi di lavoro lattacidi. Senza esagerare quindi -con le dovute cautele- inserirei nella programmazione la corsa veloce. Credo altresì che la corsa veloce comporti anche una gestione migliore del movimento.

  2. Massimo Personal Trainer 25 novembre 2008 at 16:23  (Quote) #

    Ciao Carlo!

    Benvenuto!

    Hai ragione, ma è davvero difficile trovare ragazzi pronti ad allenarsi 3/4 volte alla settimana e quindi spesso è impossibile una programmazione accettabile.

    Spero di risentirti presto.

    Ciao

    Massimo

  3. Paolo 6 dicembre 2008 at 20:20  (Quote) #

    Ciao a tutti, concordo sul danno della corsa lenta però una preparazione fatta discretamente non prevede solo questo tipo di corsa. Io alleno ragazzi della cat. allievi e per esempio proprio per la lunga inattività di buona parte della squdra son costretto nella prima settimana di ritiro a concentrare le sedute sul fondo (max. 30 min poichè le sedute sul fondo devono essere comprese tra i 20′ e i 40′, la seconda, dopo un riscaldamenrto di circa 10′-12′ passo alle ripetute sugli 800m. con successivo lavoro sugli arti inf. per rinforzo musc. + esercizi spec. x arti sup. + addominali, la terza, sempre 10/12 di risc. e ripetute veloci multiple sui 300 m. circa con rec. di 3′ ogni rip., defaticamento e ripetute sostenute (10/15m. in salita o scalini), la quarta inizio la velocità pura con solito risc. + 2′ veloci + 3′ lenti (recupero) x 4 volte totali, fase di stretching + serie esercizi arti sup.+inf. (bastano dei piegamenti di 30″ ripetuti) defaticamento e serie finale di scatti 10, 20, 40, 60m (3×1,3×1,2×1,2×1). Ovviamente stretching sempre ad ogni allenamento dopo prima fase di riscaldamento e dopo ogni fase intensiva ed una seduta settimanale interamente ded. al pallone. La squadra sotto l’aspetto atletico è cresciuta gradualmente e già da un mese dimostra sempre una superiorità invidiabile in campo, per intensità, corsa, resistenza. Finita la prep. le sedute sono alternate con lavoro atletico marcato (anaerobico con campi piccoli 1,2 tocchi max 5>5 con inversione gruppi)la 1^ seduta e lavoro sulla velocità la seconda, con lavoro tecnico-tattico. Credo sia utile x molti. Saluti!

  4. Massimo Personal Trainer 8 dicembre 2008 at 05:17  (Quote) #

    Ottima Testimonianza Paolo!

    Quate sedute settimanali hai a disposizione?

    Ciao
    Massimo

  5. alessandro 29 aprile 2009 at 21:47  (Quote) #

    ciao volevo chiedervi se qualcuno potrebbe stipulare una preparazione pre campionato per una squadra amatoriale, età media 30 anni con 4 sedute settimanali per 3 setimane.
    grazie

  6. Massimo Personal Trainer 1 maggio 2009 at 02:46  (Quote) #

    Ciao Alessandro,

    Certo che è possibile, clicca su contatti e inviami la richiesta!

    Ciao
    @Massimo

  7. MATTEO 9 maggio 2009 at 10:53  (Quote) #

    approfitto di questo ottimo sito per chiedere aiuto per il mio proposito.

    sono inattivo daL calcio dilettantistico da circa due anni causa problema al ginocchio ed inattivo mdal calcetto amatoriale da sei mesi causa operazione di pulizia del ginocchio.

    il mio proposito è di iniziare a giocare da settembre in 3 categoria ma ho bisogno di farmi indirizzare sulla modalità di allenamento per raggiungere l’inizio della preparazione in modo accettabile.

    se mi potete consigliare testi, o altro da cui ricavare un programma di allenamento adatto alla mia situazione.

    grazie

  8. Massimo Personal Trainer 11 maggio 2009 at 02:51  (Quote) #

    Ciao Matteo!

    Benvenuto!

    Ti ringrazio per il complimento, cerco di fare del mio meglio!

    Hai fatto riabilitazione per il ginocchio?

    Ho in programma di creare un ebook proprio sulla preparazione atletica di provetti calciatori della domenica, con il fine di migliorare le proprie prestazioni. Penso che sarà pronto per Giugno, sicuramente potrà esserti molto utile!

    Ciao

    @Massimo

  9. Matteo 11 maggio 2009 at 07:51  (Quote) #

    Buongiorno, si la riabilitazione fatta, visita post operazione ok ed ho gia “testato” con corsa e partite a calcetto eventuali instabilità o sofferenze del ginocchio almeno a non grandi sollecitazioni, e tutto ok.

    infatti, ho proprio bisogno di consilgi per tentare da agosto una preparazione per ritornare a giocare a livello dilettantistico (3 categoria) ed iniziarla da ora cosi da non ritrovarmi in eccessiva sofferenza.

    grazie

  10. Massimo Personal Trainer 11 maggio 2009 at 15:31  (Quote) #

    Ottimo Matteo!

    Cercherò di terminare il mio lavoro più in fretta possibile!

    Per questa settimana allenati così:

    5 minuti di riscaldamento corsa blanda

    15 minuti di cambi di ritmo (alterna 90 secondi corsa ritmo normale e 30 secondi di allungo)

    10 minuti di Stretching

    P.S: la velocità della corsa è soggettiva, se ti alleni sul tapis direi di considerare 10 km/h corsa normale e 15-16 km/h di allungo.

    Un allenamento breve ma abbastanza intenso, come inizio è sufficiente. Allenati 4 o 5 volte.

    Ciao

    @Massimo

  11. Matteo 11 maggio 2009 at 16:00  (Quote) #

    Buonasera,

    grazie del programma inizierò stasera stessa

    alla prossima settimana per gli aggiornamenti

  12. Mino 15 maggio 2009 at 12:21  (Quote) #

    Salve a tutti, leggendo questo post ho compreso che non sono l’unico ad avere questo problema, anche io come tanti altri sono stato sottoposto ad allenamenti dannosi e faticosi con la mia ex-squadra ( diciamo tutte quelle in cui ho giocato ), che al termine non notavo nessuna differenza fisica.

    Quindi chiedo a voi più esperti, come posso migliorare la mia condizione fisica?.
    Cioè quello che cerco da tanto tempo è il tipo di allenamento ideale che utilizzano i professionisti (tipo giocatori di seria A o B).

    Termino chiedendo se potete inviarmi un programma settimanale di allenamento sempre in ambito calcistico per migliorare le mie qualità.

    Premetto che mi trovo in spagna e ho la fortuna (grazie a dio) di fare un provino, previsto per settembre del 2009, per una squadra di calcio di seconda divisione.
    Vorrei utilizzare tutto il tempo che tengo prima di settembre per migliorare la condizione fisica.
    Vi prego aiutatemi.

    Grazie a tutti.

  13. Massimo Personal Trainer 17 maggio 2009 at 02:33  (Quote) #

    Ciao Mino,

    I calciatori di Serie A e B, essendo professionisti, possono permettersi di allenarsi più volte al giorno, suddividendo il lavoro tecnico da quello fisico.

    Lo stesso lavoro fisico è suddiviso in lavoro aerobico e anaerobico seguendo una programmazione precisa.

    Io posso prepararti una scheda di allenamento in linea con il tempo che hai a disposizione che ti permetta di aumentare il livello delle capacità che ti servono per affrontare le partite.

    Capirai che non posso preparartela in modo gratuito, essendo a tutti gli effetti una consulenza specifica e personalizzata.

    Se sei interessato, visita la sezione Programmi Personalizzati, non ho una pagina specifica, ma le tariffe sono le stesse!

    Ciao

    @Massimo

  14. Claudio 5 giugno 2009 at 12:56  (Quote) #

    Ciao

    innanzitutto complimenti per l’articolo, mi ha davvero fatto aprire gli occhi su convinzioni errate che avevo in precedenza; in particolare avevo preparato un programma basato su allenamenti che prevedevano una corsa di 1 ora e 30 con l’intento di riuscire a percorrere almeno 10 km in modo tale da riuscire a gestire il fiato per un’intera partita (pratico calcetto cn amici e le partite durano anche più di 90 minuti).
    Purtroppo però ho letto il tuo articolo soltanto due settimane dopo l’inizio degli allenamenti cosicchè ora mi ritrovo semplicemente in grado di correre per 90 minuti e coprire max 10 km.
    Ora il mio allenamento sarà basato solo su cambi di ritmo e scatti e vorrei sapere se dovrò lo stesso percorrere 10 km anche se in modalità differenti rispetto alle precedenti sedute.
    Ho a disposizione un tapis roulant e 3 mesi per prepararmi.
    Ti ringrazio in anticipo per la risposta

    Ciao

  15. gino 5 giugno 2009 at 13:09  (Quote) #

    ciao io alleno una squadra di giovanissimi regionali,ti posso assicurare che con 2 allenamenti alla settimana ,non ho mai fatto fare piu di 7 minuti di corsa continua,anzi facevo corsa con variazione di velocita 45”+15” tutto il resto erano partite a tema,dove il ragazzo divertendosi faceva lavoro aerobico e anaerobico a seconda delle situazioni,tecnica individuale e tattica sia individuale che di squadra,vista l’eta il potenziamento muscolare e stato affrontato in preparazione e poi ripreso due volte al mese .la velocita veniva trattato sempre in manierea ludica , con gare a staffetta che comunque garantivano un impegno massimo,eliminando la noia,
    risulta la squadra e arrivata alle semifinali regionali,fisicamente non abbiamo mai sofferto contro squadre,anche di club professionisti, che si allenavano 3 volte alla settimana,rarissimi infortuni e nessuno legato al carico,e domani siamo ancora in finale in un torneo estivo con tutti i ragazzi che anno iniziato a fine agosto,la gente che pensa al calcio come corsa e sofferenza dovrebbe essere bandita a vita dal nostro mondo ..ciao

  16. Claudio 6 giugno 2009 at 18:24  (Quote) #

    Innanzitutto vorrei precisare che parto da un livello molto basso, volevo chiederti se facessi 20 sec a 5 km/h ed altri 20 a 10 km/h, il tutto moltiplicato per 90 volte in una seduta di allenamento, secondo te sarei sulla strada giustra?
    E se si, per quanto tempo dovrei farlo?
    Grazie in anticipo per le eventuali risposte

    Claudio

  17. Massimo Personal Trainer 7 giugno 2009 at 15:27  (Quote) #

    @Claudio: Benvenuto in FitnessMax.it! Ti ringrazio dei complimenti! La realtà è proprio quella….la convinzione radicata di dover correre 90 minuti per reggere 90 minuti di partita! Assolutamente No!

    Puoi allenarti con i cambi di ritmo, senza superare i 30 minuti consecutivi. Puoi alternare 2 sessioni di cambio di ritmo, intervallata da 15-20 minuti di esercizi statici.

    Per quanto riguarda le velocità, io inizierei con 1 minuto a 7-8 km/h e 30 secondi a 11-12 Km/h per 20 minuti. Ripeti una seconda volta dopo la pausa di esercizi statici. Aumentando di livello, puoi pensare di inserire un ulteriore cambio di ritmo, accelerando fino a 14 km/h.

    @Gino: Ciao e Benvenuto nel Blog! Sono assolutamente d’accordo con te! Quando allenavo i ragazzi degli allievi e juniores, seguivo una strategie pressoché in linea con quanto hai descritto tu! La componente ludica è importantissima anche con gli adulti!

    Bravo Gino! Continua così e non badare a chi ti dice che li fai correre troppo poco! I risultati parlano da soli…

    Ciao

    @Massimo

  18. Claudio 8 giugno 2009 at 21:06  (Quote) #

    Grazie per le informazioni Massimo

    Inizierò i nuovi allenamenti a partire da domani.

    A presto!

  19. Massimo Personal Trainer 9 giugno 2009 at 04:57  (Quote) #

    Ciao Claudio!

    Di niente…magari spargi un po’ la voce e fai conoscere il mio Blog ;)

    Mi raccomando, dacci dentro!

    Fammi sapere.

    Ciao
    @Massimo

  20. Marco 13 giugno 2009 at 19:53  (Quote) #

    Salve Massimo,
    lieto di fare la tua conoscenza, e complimenti per il blog…
    desideravo chiedere delle informazioni riguardante il mio metodo di allenamento (che effettuo per giocare in maniera agonistica nel calcetto 7 a 7) che, purtroppo, si effettua su strada, non avendo un campetto in zona a disposizione, ahimé,oramai da circa 10 mesi circa, compiendo un tragitto di circa 7 km che non si sviluppa in pianura solamente ma che vede diverse salite che mi impegnano enormemente, soprattutto al ritorno (la strada collega due paesini in zona mare) per cui impiego la prima parte del tratto della corsa come vero è proprio riscaldamento e “sveglia” per i muscoli, circa 10′, per poi allungare soprattutto sulle piccole salite sfruttando la corsa sulle punte.
    Intervallo questo andamento sino al ritorno, quando proprio incontro le salite maggiori dove effettuo sempre scatti, per poi cercare di gestire la respiarazione e riprendere fiato nel più breve tratto possibile.
    Continuando il ritorno a casa, impegno la distanza fra pali della luce come punti di riferimento per effettuare scatti veloci, intervallati da corsa lenta anche per riprendere fiato, il tutto sino al ritorrno casa, durata dell’attività circa 35/40 minuti.
    Conclusa questa parte inizio una seduta di stretching di circa 20/25 minuti, che in questi ultimi mesi mi ha creato la possibilità di non soffrire di crampi, stiramenti o danni legati alla poca elasticità degli stessi, per poi inserire ancora una serie di scatti fatti intervallando corsa veloce con passolento per recupero fiato, del tipo ogni serie di 4 scatti per 20 mt cira per 3 serie, intervallando ogni serie con stretching.
    Desideravo avere un parere propriamente tecnico, per sapere quali e quanti errori compio in questa “odissea” agonistica.
    Ancora complimenti e saluti.

    Marco

  21. Massimo Personal Trainer 14 giugno 2009 at 17:58  (Quote) #

    Ciao Marco!

    Benvenuto nel Blog!

    Analizzando il tuo contenuto, posso dirti che mi sembra un buon allenamento, anche se mi mancano alcuni elementi. Per es. ogni quanto intervalli i cambi di ritmo in salita e negli scatti in pianura?

    Un bravo particolare per la dedizione nello stretching.

    Ciao

    @Massimo

  22. marco 15 giugno 2009 at 14:32  (Quote) #

    Grazie Massimo,
    soprattutto per la celerità nel rispondermi…ti dirò approposito degli scatti in salita ed in pianura: per i primi faccio in modo di completare la salita, che, nella sua massima estensione, arriva a circa 80 mt, per poi recuperare fiato nel più breve tratto possibile, ed effetuare, rinvenute le energie, gli scatti in pianura, percorrendo una distanza di circa 20 mt (come punti di riferimento tengo d’occhio la distanza fra un palo e l’altro dell’elettricità, non luce, la distanza fra questi è molto più piccola!) con stessa distanza per recupero fiato. Dove non posso avere dei riferimenti come prima, invece conto, fra un cambio ritmo e l’altro, circa 10/15 sec. per lo scatto, e 20/25 sec. per la corsetta rigenerativa, questo sino alla fine del percorso.
    Ringraziandoti ancora comunque, per i relativi consigli, desidero porti a conoscenza del fatto che, queso blog è stato memorizzato nella cartella “Preferiti” come punto di riferimento per le attività fisiche, che consiglierò vivamente ai miei colleghi, con largo anticipo, per avere delucidazioni prima del torneo aziendale che ogni anno si disputa.
    Saluti
    Marco

  23. Massimo Personal Trainer 17 giugno 2009 at 04:15  (Quote) #

    Ciao Marco!

    Grazie! Mi raccomando fammi pubblicità!

    Puoi iscriverti anche ai miei Feed Rss! Se non sai cosa sono, guarda il mini-video appena prima dei commenti! E’ sicuramente un modo comodo per tenerti aggiornato!

    Per quanto riguarda il tuo Allenamento, ti confermo che stai facendo un ottimo lavoro!

    Fammi sapere se la tua “condizione” aumenta come desideri o se non ti soddisfa!

    Ciao

    A Presto

    @Massimo

  24. Claudio 21 giugno 2009 at 16:34  (Quote) #

    Ciao, i tuoi consigli sono stati veramente utili perchè gli allenamenti procedono molto bene; documentandomi anche su altri siti, constatato il fatto di quanto il calcio sia uno sport multidirezionale, pensavo che forse sarebbe utile integrare l’allenamento che mi hai suggerito con altri 30 sec di corsa laterale e 30 sec di corsa all’indietro (magari per iniziare sempre a 7 km/h e naturalmente sul tapis roulant)
    Sarebbe corretto secondo te?
    Inoltre non perdo occasione di ripetere quanto sia poco sensato impostare un allenamento su di una semplice corsa blanda; sono in grado di correre anche per 90 min a 7 km/h ma l’altro giorno nel momento della gara, dopo soli 10 minuti non vedevo l’ora che terminasse.
    Grazie Massimo per i tuoi consigli, sto spargendo la voce sul tuo sito, te lo meriti

    Ciao!

  25. Massimo Personal Trainer 22 giugno 2009 at 03:39  (Quote) #

    Ciao Claudio!

    Meglio lavorare sui “cambi di direzione” su di un campo….sul Tapis Roulant, la cosa mi fa un po’ rabbrividire…te lo sconsiglio, potrebbe essere pericoloso, non hai spazio!

    Anche perché, i cambi di direzione dovranno essere esplosivi!

    Ti ringrazio per la pubblicità che mi stai facendo! Sto preparando un piccolo E-book sulla preparazione atletica del calcio, spero di concluderlo al più presto!

    Ci sentiamo!

    Ciao

    @Massimo

  26. stefano 30 giugno 2009 at 11:48  (Quote) #

    ciao, era da tempo che cercavo un sito come questo!
    complimenti!
    volevo chiederti un consiglio, siamo 5 ragazzi sui 23 anni, abbiamo creato una squadra per un torneo estivo che si terrà ad agosto.
    volevamo chiederti che tipo di allenamento potevamo fare in un mese per arrivare preparati.
    ti ringrazio moltissimo stefano

  27. Massimo Personal Trainer 1 luglio 2009 at 03:24  (Quote) #

    Ciao Stefano,

    Benvenuto! Ti ringrazio!

    Ti consiglio di leggere le risposte ai precedenti commenti, ti potrai fare un’idea. Per un Programma Personalizzato e professionale, possiamo metterci d’accordo, magari via email, contattami!

    Ciao

    @Massimo

  28. Andrea 5 luglio 2009 at 00:07  (Quote) #

    Ciao..,,sono un ragazzo di 21 anni che ha quasi sempre giocato a calcio fin da quando sono piccolo….
    Io trà una settimana devo fare un provino di 3 giorni …ti volevo chiedere se mi potevi fare un programmino generale di 6 giorni che mi permatta di sostenere con una discreta forma fisica /atletica il provino che ho trà 6 giornni…
    Io considera durante la settimana gioco quasi tutti i giorni anche a calcetto , faccio la ciclette contnua ritmo molto sostenuto per 40 minuti e vado accorere al bosco andatura media veloce per 30 minuti,,,,quindi non ho probelmi di fiato e anche se ho pochi giorni ,..vorrei che mi facessi questo programmino che mi dia una spinta in + ….

    ciao e grazie

    ciao e grazie…

  29. Massimo Personal Trainer 6 luglio 2009 at 00:50  (Quote) #

    Ciao Andrea,

    In una settimana puoi fare ben poco…

    Inoltre allenarsi duramente per i prossimi 6 giorni, risulterebbe controproducente, perché arriveresti al provino con le gambe in piena preparazione, quindi stanche e con un gran bisogno di riposo.

    Quel che ti posso suggerire è di allenarti con 3 sedute d’allenamento miste (20 minuti cambio di ritmo, 10 minuti esercizi statici e stretching, 15 minuti alternando scatti a varie distanze con riposo corrispondente alla distanza stessa fatta camminando.)

    Non allenarti nei 2 giorni subito precedenti al provino!

    Fammi sapere!

    Ciao

    @Massimo

  30. Andrea 6 luglio 2009 at 01:19  (Quote) #

    OK grazie. per i consigli…
    scusa ma gli esercizi statici quali sarebbero….???
    e poi per il cambio di ritmo ad esempio faccio 5 minuti andatura veloce ..poi 5 minuti andatura media .dopo altri 5 minuti veloci e così viaàà ????-….

  31. Massimo Personal Trainer 6 luglio 2009 at 01:25  (Quote) #

    Ciao Andrea,

    Per esercizi statici intendo qualsiasi tipo di esercizio che puoi fare da fermo, sia per le gambe che per le braccia che per il tronco.

    Per i cambi di ritmo, come ho già suggerito nelle risposte precedenti, fai in questo modo: alterna 90 secondi corsa ritmo normale e 30 secondi di allungo.

    Ciao

    @Massimo

  32. Andrea 6 luglio 2009 at 02:11  (Quote) #

    ok ora ho chiaro tutto ….

    un altra cosa volevo sapere ma se faccio anche un pò di ciclette va bene ??? Io faccio sempre 40 minuti con andatura veloce e carico medio pesante—

    grazie mille…

  33. Angelo 7 luglio 2009 at 16:23  (Quote) #

    Ciao Massimo, ho 19 anni e gioco in promozione e la preparazione dovrebbe cominciare verso metà agosto…fino ad allora xò volevo cominciare ad allenarmi da solo per arrivare già in buone condizioni…mi interessa particolarmente migliorare la velocità e la resistenza e perchè no anche tonificare un pò i muscoli delle gambe (polpacci, quadricipiti ecc…)
    COSA MI CONSIGLI PER QUESTO MESE ( e poco più ) CHE HO A DISPOSIZIONE PRIMA DELLA PREPARAZIONE????
    TI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE…

  34. Massimo Personal Trainer 8 luglio 2009 at 02:20  (Quote) #

    @Andrea: LA cyclette, come la Bici, non è uno sport che può andar bene per allenare il cosìdetto “Fiato”, ma essendo uno sforzo di resistenza non è il massimo per chi vuole affrontare una preparazione atletica per il calcio…

    @Angelo: Uhm…la mia risposta dipende molto da come credi che il tuo Preparatore Atletico imposti la Preparazione Pre-Campionato. Mi spiego: se farà le cose per bene, non ti conviene arrivare già carico di un mese di allenamenti, al contrario, se il periodo di preparazione o la tipologia di allenamenti non saranno adeguati, allora potresti pensare di prepararti in questo mese. Quando pensi di iniziare gli allenamenti?

    Ciao

    @Massimo

  35. Angelo 8 luglio 2009 at 20:19  (Quote) #

    ciao massimo, no vabbè cmq il nostro preparatore è uno ingamba e quindi sarà sicuramente adeguata la sua tipologia di allenamento… per quanto riguarda me, aspetto i tuoi esercizi ( i cui obiettivi li ho scritti nel mess precedente) per cominciare….grazie

  36. Massimo Personal Trainer 13 luglio 2009 at 13:08  (Quote) #

    Ciao Angelo,

    Nei commenti precedenti ho già indicato le linee guida per una buona partenza: cambi di ritmo e lavoro sulla velocità.

    Per un programma personalizzato, capirai che non posso fartelo gratis ;)

    Ciao

    @Massimo

  37. stefano 20 luglio 2009 at 00:08  (Quote) #

    Ciao Massimo,
    ho letto con piacere il tuo blog, dove ho trovato tanti consigli e suggerimenti per chi ancora non conosce molto bene il tema allenamento. Sono il presidente/allenatore/giocatore di una squadra di calcio a 8 UISP (dilettanti), e da quest’anno vorrei dare un rendimento più costante ai ragazzi (età media sui 30 anni), che finora si tengono in forma ognuno per sé, con risultati non molto soddisfacenti.

    Il problema è di far venire voglia ai ragazzi di impegnarsi. Che ne pensi ad esempio dell’utilizzo della musica durante la parte di corsa dell’allenamento?

  38. Massimo Personal Trainer 25 luglio 2009 at 22:46  (Quote) #

    Ciao Stefano!

    Benvenuto e grazie dei complimenti.

    La musica è utilizzatissima in molte discipline come “svago”, ma non solo.

    Spesso una musica tipo rock, può influire positivamente perché da una carica in più, ma questo è molto soggettivo…a qualcuno potrebbe dar fastidio.

    Ti consiglio di parlarne con i ragazzi e valutare le reazioni, solitamente può fare solo bene!

    Fammi sapere.

    Ciao

    @Massimo Prete

  39. Spz 27 luglio 2009 at 19:10  (Quote) #

    Ciao Massimo,prima di tutto permettimi di farti icomplimenti per un sito veramente ben riuscito che ha aperto gli occhi anche a me a settembre ricomincerò a giocare dopo molta inattività(a parte la partita settimanale di calcio a 7)e dalla metà di giugno ho iniziato ad allenarmi o meglio a correre…infatti ho cominciato con percorsi brevi circa 2 km. e sono andato via via aumentando i carichi ora corro circa 10 km madopo aver letto il tuo blog temo di aver compromesso la mia muscolatura.
    La mia domanda è :cambiando il mio sistema passando da una corsa blando media su lunghe distanze all’allenamento che consigli tu(cambi di velocità,ripetute ecc.)riuscirò a “correggere”i miei muscoli ho ancora circa un mese prima della preparazione,mi alleno 3 giorni di seguito e faccio un giorno di pausa…
    Ti ringrazio anticipatamente per la risposta e rinnovo i complimenti per l’ottimo lavoro che fai..
    Ciao

  40. plinio laureato scienze motorie 29 luglio 2009 at 16:16  (Quote) #

    penso che sia ingiusto che calciatori che percepiscono miliardi non hanno voglia di allenarsi in un giusto modo a differenza di molti altri sportivi come nuotatori, ballerini etc etc che si allenano 2 3 o anche 4 volte al giorno solo per pura passione…, ed oltretutto non credo che sia giusto far allenare squadre da un certo livello in poi solamente a persone che lavorano in base ad esperienze vissute e perchè non lasciar spazio a giovani che hanno molte più conoscenze specifiche nel campo e che hanno voglia e passione??????

  41. Massimo Personal Trainer 29 luglio 2009 at 20:34  (Quote) #

    @Spz: Tranquillo! Hai tempo per correggere e la tua muscolatura non è compromessa! Inizia subito ad allenarti con i cambi di ritmo e direzione! P.S. ti ringrazio per i complimenti!

    @Plinio: considera che il calcio è uno degli sport più logoranti per articolazioni importanti come ginocchio e caviglia, quindi, un eccessivo allenamento potrebbe comprometterne la carriera. Inoltre, da quel che so, i professionisti si allenano spesso, sopratutto in preparazione anche 2 o 3 volte al giorno. Per il resto concordo con te, ma purtroppo la meritocrazia è ancora una chimera ;)…ciao!

    A Presto

    @Massimo

  42. Giacomo 10 agosto 2009 at 01:32  (Quote) #

    Ciao Matteo,
    vengo da una lunga inattività e da un conseguente aumento smodato di peso. Sono un ex calciatore. Ora sto seguendo un programma di alimentazione con cui sto piano piano perdendo kili e vorrei ricominciare a giocare anche se solo per fare sport e stare in compagnia. Ho provato ad allenarmi da solo ma la memoria mi guida a cose in questo momento non ottenibili. Puoi consigliarmi un programma per arrivare alla preparazione di settembre in condizioni meno disastrose?

  43. Giacomo 10 agosto 2009 at 01:33  (Quote) #

    Ho pure sbagliato nome…scusa Massimo.

  44. Massimo Personal Trainer 11 agosto 2009 at 16:14  (Quote) #

    Ciao Giacomo,

    Nei commenti precedenti ho già indicato le linee guida per una buona partenza: cambi di ritmo e lavoro sulla velocità. Inizia così e rileggi i consigli che ho dato nei commenti precedenti!

    Ciao

    @Massimo

  45. Gennaro 1 settembre 2009 at 17:36  (Quote) #

    wowwwwww non sapevo di tutto questo veramente che per eseguire un buon allenamento bisogna eseguire vari ritmi ma xchè non gli hai detto qualcosa io ci facevo causa correre poi sul asfalto è una qualcosa che avà oltre ogni limite poi per 1 ora ciao ^^^^^^^

  46. Massimo Personal Trainer 1 settembre 2009 at 17:52  (Quote) #

    Ciao Gennera,

    Guarda…sai com’è…mister nuovo…non mi conosce…primo allenamento…non volevo fare polemica!

    Ora la faccio eccome! ;)

    Ciao

    @Massimo

  47. Gian Piero 2 settembre 2009 at 13:09  (Quote) #

    Sono concorde con te sugli errori commessi da MOLTI allenatori (o presunti tali) che credono che la corsa continua prolungata sia l’unico modo per “far fiato”.
    Ritengo inoltre che a livello amatoriale e dilettantistico gli allenatori DIMENTICHINO che esiste anche un fondamentale allenamento per la parte superiore del corpo che, nel gioco del calcio, risulta essere importantissima.
    Cordiali saluti

  48. Massimo Personal Trainer 4 settembre 2009 at 18:35  (Quote) #

    Certo Gian Piero,

    Purtroppo però, spesso il tempo è poco e dedicare un programma specifico per la parte superiore del corpo, richiede una programmazione nel tempo e non un allenamento una tantum!

    In questo caso, gli atleti, dovrebbero provvedere privatamente ad allenare la parte superiore del corpo.

    Ciao

    @Massimo

  49. claudio 11 settembre 2009 at 20:34  (Quote) #

    Ciao Massimo come stai?
    Ho seguito i preziosi consigli che mi hai dato e devo dire che l’allenamento, oltre ad essere più efficace, è anche molto più divertente e interessante.
    Partivo, come già ti avevo accennato, da una situazione di quasi immobilità a causa del poco tempo disponibile ed anche per le idee confuse che avevo in merito a quale fosse l’allenamento corretto da praticare.
    Ad oggi credo di aver fatto un passo avanti rispetto al passato perchè il tempo di allenamento, al netto delle piccole pause, è di 10 min nei quali riesco a percorrere 1,6 km facendo cambi di ritmo da 7 km/ a 11 km/h fino ad arrivare a 14 km/h.
    Ora ti chiedo come posso migliorare e soprattutto quante settimane ci vorranno per poter raggiungere un ottima condizione (a livello di velocità e resistenza naturalmente, per la tecnica c’è un discorso chiaramente a parte)?

  50. Massimo Personal Trainer 14 settembre 2009 at 00:25  (Quote) #

    Ciao Claudio,

    Tutto bene, grazie! Tu?

    Ora puoi partire con allenamenti più intensi, sopratutto nella frequenza, alternando minicicli di resistenza a minicicli di velocità e reattività.

    Se vuoi un aiuto personalizzato, ti consiglio di dare un’occhiata qua di seguito: Preparazione Atletica Personalizzata
    Ciao

    Alla prossima,

    @Massimo

  51. claudio 15 settembre 2009 at 11:19  (Quote) #

    Molto bene, grazie ai tuoi consigli!

    Ho dato uno sguardo alla tua offerta e sembra molto interessante ma non so se faccia al caso mio.
    Il mio obiettivo è migliorare le prestazioni nel mio sport che è il calcetto e quindi raggiungere livelli di velocità, resistenza, reattività tali da poter essere determinante per la mia squadra.
    Il punto è un altro: non ho tempo e spazio per allenarmi fuori casa, ma ho a disposizione solo un tapis roulant che è l’unico strumento che posso utilizzare per progredire in tal senso.

    Ciao!

    Claudio

  52. Massimo Personal Trainer 15 settembre 2009 at 17:25  (Quote) #

    Ciao Claudio,

    Con il Tapis roulant si può migliorare la resistenza e la condizione atletica. Allenare la velocità è difficile, perché difficilmente il motore del tapis equivale alla propulsione di uno scatto. Stesso discorso per la reattività.

    In ogni caso, migliorando la condizione atletica, lavorando sui cambi di ritmo sul tapis, puoi senz’altro migliorare.

    Se poi riesci a ritagliarti uno spazio di 15-20 metri, hai tutto quel che ti serve!

    A Presto,

    Ciao

    @Massimo

  53. claudio 15 settembre 2009 at 18:26  (Quote) #

    Ciao Massimo

    sei stato chiarissimo, ti ringrazio.
    Secondo te quale velocità si può raggiungere con uno scatto sui 20 metri su un campo da calcetto?
    Te lo chiedo perchè ieri sul tapis roulant ho corso anche a 16 km/h e mi sembra difficile (almeno per il mio stato attuale) poter correre più veloce.

    Grazie per le risposte

    Claudio

  54. Massimo Personal Trainer 18 settembre 2009 at 15:19  (Quote) #

    Ciao Claudio,

    Guarda, non riesco a risponderti in modo preciso, tieni presente, però, che correndo i 100 m in 13 secondi, cioè una buona velocità ma niente di che, si tiene una velocità media di circa 29 km/h. Considerando che i primi 20 metri sono senz’altro i più lenti, posso supporre una velocità di 25 km/h.

    Il problema non è tanto la velocità di punta, ma l’esplosività dello scatto che il tapis roulant non ti permette di allenare.

    Ciao

    @Massimo Prete

  55. claudio 18 settembre 2009 at 18:40  (Quote) #

    Sei stato chiarissimo, grazie!

  56. maurizio 25 settembre 2009 at 14:16  (Quote) #

    Ciao Massimo
    volevo chiederti dopo aver fatto la preparazione di calcio, ho a disposizione da adesso in avanti solo 2 giorni di allenamento
    per tutta la stagione, come posso organizzarli per mantenere la preparazione appena fatta.
    Quali esercizi sono importanti fare in questi due giorni prima della partita della domenica.

    Ti ringrazio

    Ciao.

  57. Massimo Personal Trainer 25 settembre 2009 at 17:53  (Quote) #

    Ciao Maurizio,

    Normalmente con 2 allenamenti a settimana si tende a “tirar avanti” fino alla pausa invernale caricando di più l’allenamento lontano dalla partita.

    Se hai fatto una buona preparazione e ti sei allenato bene, non è ottimale allenarsi a ridosso della partita, quindi Venerdì e Sabato tieni a riposo le gambe!

    Ciao

    @Massimo

  58. stefano 26 settembre 2009 at 00:17  (Quote) #

    Ciao Massimo,

    sono il presidente della squadra UISP che ti ha scritto il 20 luglio. Dopo aver annunciato l’allenamento settimanale, da un paio di settimane si è passati ai fatti: tra i 5 e i 10 minuti di corsa leggera come riscaldamento, poi un 10 minuti di tattica (semplice semplice), mezz’ora di partita “a tema”, poi 10 minuti di esercizio fisico (scatti brevi, per cominciare), e poi una mezz’ora di partita libera.

    Devo dire che la prima sera i ragazzi sono rimasti disorientati e non molto convinti, e io stesso non sapevo cosa aspettarmi. Organizzandomi meglio con l’aiuto di alcuni ragazzi della squadra, lo scorso lunedì abbiamo fatto una seduta completa e molto soddisfacente, sia per me che per i ragazzi.

    Che ne pensi della “parte atletica” a metà della partita? In questo modo, anche chi dovesse arrivare in ritardo può riscaldarsi giocando, e non perde quella parte importante.

    A presto per ulteriori novità!

  59. Massimo Personal Trainer 28 settembre 2009 at 19:54  (Quote) #

    Ciao Stefano,

    Molto dipende dall’intensità con cui i ragazzi affrontano l’allenamento e sopratutto la partitella. Nel calcio, la partita ufficiale rappresenta un ottimo allenamento, la partitella quasi mai…dovrai essere tu a motivarli e far sì che non sia tempo perso!

    La parte atletica a metà seduta può andare bene, ma, anche qua, dipende dal tipo di allenamento e dall’intensità.

    Dai un’occhiata a questa pagina:
    http://www.fitnessmax.it/Programma-Personalizzato-Preparazione-Atletica.html

    Ho già qualche squadra che sto seguendo a distanza, oltre a molti singoli!

    Ciao

    @Massimo

  60. luca 15 ottobre 2009 at 17:20  (Quote) #

    Ciao,
    ho 37 anni ed ho sempre praticato sport!!!
    Da quando mi sono sposato, come succede spesso, ho smesso quasi del tutto di farre attività sportiva.
    Quest’anno ho deciso di dedicare 2 gg alla settimana allo sport.
    Uno vado a giocare a calcetto con gli amici e l’altro lo dedico all’ allenamento.
    é da settembre che bene o male vado a correre e per ora ho sempre fatto una corsa costante per allenare la resistenza (allenamento aerobico). Ora corra 5 km in +/- 28 minuti.
    Però quando gioco a calcetto sono abbastanza “fermo”.
    Vorrei allenarmi sugli scatti brevi, che tipo di allenamento mi consigli? considera che il tempo che ho è una volta alla settimana.
    Grazie e saluti.

  61. Massimo Personal Trainer 27 ottobre 2009 at 01:33  (Quote) #

    Ciao Luca,

    Una volta a settimana è veramente pochino…Con il mio Programma Preparazione Atletica posso prepararti un allenamento che preveda almeno 2 sedute settimanali

    Dacci un’occhiata: http://www.fitnessmax.it/Programma-Personalizzato-Preparazione-Atletica.html

    A Presto

    Massimo

  62. Ludrik 6 dicembre 2009 at 14:07  (Quote) #

    ciao Massimo,sei davvero bravissimo,il tuo sito e già publiccto sul mio facebook…..
    io sono un calciatore,classe 91′,sono albanese,ho giocato in albania nel primavera di una importantissima squadra ….sono in italia da tre mesi e mi alleno tutti i giorni,ho grandi qualita techniche…per differenti raggioni non riescho a fare un provino….ma ti volevo chiederti se questi test che ho fatto,sono buoni per un 91′ (179 cm,69 kg)che aspira fare une provino in una primavera di A o B?ecco il mio video,solamente per creare un idea sulla parte tecnicha
    http://www.youtube.com/watch?v=N1xc5W_OdZA
    3200 metri=11min 28sec
    100 metri=11 sec 87”
    30 metri=3’96”
    quanti possibillità ho di andare avanti?
    grazie in antcipo

  63. Ludrik 6 dicembre 2009 at 14:21  (Quote) #

    anche questo video
    http://www.youtube.com/watch?v=OSL83al2WSg
    grazie perche e davvero una situazione difficile per me,e voglio sentire un parere che vale la penna….grazie di nuovo

  64. Massimo Personal Trainer 10 dicembre 2009 at 02:41  (Quote) #

    Ciao Ludrik,

    Benvenuto nel mio Blog! Grazie per i complimenti.

    Il mio parere, per quanto può contare, è positivo.

    Il risultato sui 3200 m denota un buona potenza aerobica.

    Buono anche lo scatto sul breve, mentre pecchi un po’ sulla progressione.

    Secondo me dovresti aumentare la potenza delle tue gambe lavorando con esercizi specifici e magari mettere su 2-3 kg di muscoli!

    Comunque provaci!

    In bocca al lupo!

    Ciao

    Massimo

  65. Ludrik 17 dicembre 2009 at 20:14  (Quote) #

    ciao Massimo
    grazie di tutto,io ho fatto une provino nel lumezzane e mi hanno preso…
    faro l’altra parte della stagione da loro…è una buona vitrina per me….le tue parole mi hanno dato grande sicurezza,…sto andando benissimo…
    grazie grande MASSIMO…

    ciao

    Ludrik

  66. Massimo Personal Trainer 26 dicembre 2009 at 16:33  (Quote) #

    Ciao Ludrik,

    Grande! Sono molto contento per te!

    Dai sempre il Massimo e vedrai che arriverai dove meriti!

    Ciao

    Massimo

  67. giovanni ballico 18 gennaio 2010 at 18:54  (Quote) #

    ma l importante del calcio e giocare a pallone e questo l elemento fonadamentale

  68. Daniele80 20 gennaio 2010 at 15:44  (Quote) #

    Bravo, bel lavoro, buona preparazione… ci sarai molto d’aiuto…ti inserisco tra i preferiti…e sono tuo fan :D
    Buon Lavoro, Buon divertimento.
    Daniele

  69. marco 25 gennaio 2010 at 16:51  (Quote) #

    fra una settimana ho una partita di calcio cosa mi consigli di fare dato ke in quest’ultimo periodo mi sto allenando solo in palestra con esercizi di stretching (ho la scoliosi) e faccio solo ogni tanto un po di cyclette???

  70. Massimo Personal Trainer 27 gennaio 2010 at 01:36  (Quote) #

    @Giovanni: beh, se non corri o non hai fiato, rendi e ti diverti poco… :)

    @Daniele: Grazie! Spero di essere ancora di vostro aiuto! Ciao

    @Mirko: Segnalazione gradita, anche se in questa sede si parla di Preparazione Atletica.

    @Marco: Fai quel che ho scritto a fine articolo.

    Ciao

    Massimo

  71. marco 30 gennaio 2010 at 20:19  (Quote) #

    grazie massimo se giocherò bene sarà anke merito tuo

  72. Izuwa 11 febbraio 2010 at 15:27  (Quote) #

    Ciao ragazzi…Volevo rivolgermi a tutti i piccoli appassionati e giocatori di calcio che aspirano a diventare i campioni del domani.
    Per chi aspira a fare un provino, vi consiglio di caricare un video su KICKO, una sorta di youtube del calcio, dove potete caricare i video delle vostre perfomance calcistiche ed essere contattati per un provino..Il fratellino di un mio amico è riuscito a farsi fare un provino ed ora ci sono ottime possibilità….Il sogno può diventare realtà. Provateci anche voi!!!
    Spero vi abbia dato un consiglio giusto e una possibilità per realizzare il vostro sogno.

  73. Massimo Personal Trainer 17 febbraio 2010 at 00:36  (Quote) #

    @Marco: Farò il tifo per te! ;)

    @Izuwa: grazie, ho già ricevuto la segnalazione, ti prego di lasciare commenti inerenti alla preparazione atletica.

    Massimo

  74. Gabri90 5 marzo 2010 at 14:00  (Quote) #

    Ciao Massimo, sono un ragazzo di vent’ anni, ho giocato a calcio dai 7 ai 18 anni nelle varie categorie (pulcini, esordienti….juniores). Volevo esporti il mio problema. Adesso da 2 anni a questa parte faccio solo una partita a settimana il venerdi e mi accorgo che perdo sempre lucidità e velocità con il pallone, inoltre mi sento sempre le gambe come due macigni, corro poco, e non ho molto fiato…C’è da dire però che faccio piscina da 5 mesi e ho notato che sono migliorato riguardo alla resisitenza. Devo fare stretching a freddo tutti i giorni per sciogliere i muscoli? Che consigli mi dai per non perdere lucidità?

  75. Massimo Personal Trainer 13 marzo 2010 at 18:23  (Quote) #

    Ciao Gabri,

    Da quel che mi scrivi credo che sia un problema di condizione atletica o di sovrallenamento. Per migliorare devi seguire una preparazione atletica adeguata.

    Fammi sapere come ti alleni durante la settimana.

    A Presto,

    Massimo

  76. peter 19 marzo 2010 at 17:27  (Quote) #

    Ciao,

    volevo chiedere, io sono un ragazzo e mi alleno da solo, sono spesso soggetto a strappi muscolari per eccessivo allenamento,

    quanti giorni a settimana sarebbe ideale allenarsi?

    meglio un giorno si e un giorno no?

  77. Andrea 22 marzo 2010 at 21:16  (Quote) #

    Ciao Massimo,
    sono un ragazzo di 15 anni e da due gioco a pallone,quest’anno mi sono accorto di aver aumentato la resistenza fisica ma di aver perso molta della mia velocità di base nonostante mi alleni 3 volte a settimana,volevo chiederti che esercizi mi suggerisci per poter aumentare l’esplosività e la reattività muscolare?

  78. kokko 23 marzo 2010 at 05:54  (Quote) #

    ciao massimo ..sono un raga di 18 anni …ke ha 2 anni ke gioka in terza categoria..ma per problemi personali o disputato solo 8 o 9 partite in due anni.. .ma a 16 anni anni giokavo in promozione..a certi ritmi.ke non posso piu recupare…ti diko kuali sono i miei problemi mentre gioko la domenica e negli allanemnti settimanali..mancanza di fiato…non ho forza di fare uno scatto come si deve..dopo 10 o 15 minuti di gara..nn ho forza piu nelle gambe…e kundi come saprai meglio di me..non riesco a tenere la palla nei piedi…kuestanno i 90 minuti lo fatto solo in due gare….se gentilmente mi potresti aiutare..a recuperare…ed ha ottenere dinuovo certe prestazioni….ed riakuistare l’esposivita….velocita..progressione..e tutto il resto ke mi manka…..spero ke mi risponderai..grazie in anticipo

  79. kokko 23 marzo 2010 at 05:59  (Quote) #

    SE gentilmente..mi potresti lascare un programma specifico ed approfondito da seguire..visto ke tu sei molto bravo in materia..tene sarei molto grato ciao ciao grazie..

  80. Massimo Personal Trainer 4 aprile 2010 at 14:43  (Quote) #

    Peter: dipende da tipo di programmazione del tuo allenamento. Dovresti dare alternanza ai tuoi allenamenti (un giorno potenza aerobica, l’altro velocità etc.) e non essendo un atleta professionista, ti consiglio di non allenarti più di due giorni di fila.

    Andrea: Ce ne sono molti, ma l’importante è come li esegui, i recuperi e la programmazione dell’allenamento.

    Kokko: Quel che mi chiedi è un allenamento personalizzato e quindi valuta questa pagina: http://www.fitnessmax.it/Programma-Personalizzato-Preparazione-Atletica.html

    A Presto,

    Massimo

  81. Peter 5 aprile 2010 at 17:58  (Quote) #

    Ti descrivo in breve il mio allenamento:

    un giorno faccio 10 minuti di corsetta 3 minuti di streching

    poi 1 minuto di esercizi tipo saltelli e step 1 minuto di corsetta 1 minuto di corsa veloce e 30 secondi di corsa molto veloce 30 secondi di corsetta e un minuto di camminata il tutto x 4 volte percorrendo all’incirca 5/6 km

    un altro giorno invece faccio 5 minuti di riscaldamento e poi cicli di 30 secondi di esercizi veloci con la palla e 30 secondi di stop per all’incirca una mezzoretta, inserisco sempre streching e stop….

    poò andare bene secondo te con questo tipo di allenamento 4 o 5 giorni a settimana??… io lo faccio per scaricarmi visto che faccio un lavoro al PC 9 ore al giorno e la sera così mi scarico un po’…

    cmq apprezzo molto il tuo sito davvero interessanti uno dei poci se non l’unico che ho trovato utile

    ciao

  82. daniele85 6 aprile 2010 at 18:07  (Quote) #

    MASSIMO complimenti per la chiarezza e la professionalità con cui rispondi ai quesiti, volevo chiederti un consiglio,ho mio fratello di 13 anni che deve fare un provino con una squadra a giugno, l’unica cosa è che non gioca + da un anno ormai,cioè giochicchia fuori casa,mio padre mi ha chiesto di dargli un minimo di preparazione ,volevo chiederti qualche consiglio su come lo posso aiutare,anche un mini programma se è possibile,premetto che lui può allenarsi quando vuole in quanto non gioca con nessuna scuola calcio (in quanto dove abitiamo non ci sono).io volevo concentrarmi + sul potenziamento che sulla tecnica,non so se sbaglio, mi affido a te :D

    ancora complimenti

  83. kokko 7 aprile 2010 at 03:12  (Quote) #

    massimo grazuie per avermi risposto..ma non potresti dirmi su per giu cosa fare..per esempio..su cosa lavorare..per ritornare a certi ritmi..voglio solo sapere su cosa lavorare…se sei cosi gentile da dirmelo..grazie

  84. Massimo Personal Trainer 16 aprile 2010 at 00:00  (Quote) #

    Daniele85: Sicuramente a quell’età ti conviene farlo allenare il più possibile con la palla, anche la parte atletica. Potresti fare dei piccoli percorsi con scatti e cambi di direzione con la palla al piede, in questo modo affini il controllo di palla e ottieni una miglioramento anche della condizione atletica.

    Kokko: Posso dirti di lavorare con i cambi di ritmo, come scritto nell’articolo e alternarli al lavoro di velocità e reattività con piccoli percorsi.

    A Presto,

    Massimo

  85. Antonio 27 aprile 2010 at 15:51  (Quote) #

    ciao max ho letto il tuo articolo e molti commenti postati, credo di trovarmi proprio nella situazione da te indicata, ora ti spiego meglio:

    Fin da sei anni ho sempre giokato a calcio fino all’età di 16 anni, quando poi abbandonai per motivi familiari.
    qualke mese dopo presi il patentino di arbitro e mi allenai per quello facevo soprattutto molta corsa lenta come immaggini per mettere fiato ma questo mi ha comportato un notevole abbassamento dei miei tempi di reazione e di accelerazione da fermo.
    ora il punto è ke da un anno e mezzo ho smesso di fare anke l’arbitro e quindi anke il fiato nn c’è + come posso fare per trovare un punto di equilibrio tra fiato ed accelerazione?

  86. luca 7 maggio 2010 at 20:06  (Quote) #

    ciao massi come obbi faccio l’allenatoredi calcio della categoria pulcini (8-10 anni)ho un gruppo stupendo che mi stanno dando delle sodisfazioni incredibili,volevo chiederti : ho dei ragazzi che rispetto ad altri sono meno agili ,meno pronti di riflessi io dico sembra sempre che dormono ,non ostante abbiano una corporatura normale. esistono degli esercizzi per migliorare l’agilità e la prontezza di riflessi??????

  87. Massimiliano 14 maggio 2010 at 11:23  (Quote) #

    ciao Massimo, complimenti per il tuo blog!! Volevo chiederti un consiglio riguardo ad un problema che ho, in pratica 9 anni fà mi hanno diagnosticato una distrazione muscolare (causata quasi certamente da eccessivo carico sulla leg press vecchio tipo) ai fasci del retto femorale destro. Attualmente gioco a calcetto con gli amici il martedì e continuo in palestra con i pesi per altri 2 giorni settimanali. Il giorno successivo alla partita avverto sempre un leggero fastidio in quella zona. L’anno scorso ho fatto sedute di Tecar terapia ed ipertermia, arrivai in questo centro con il retto molto infiammato, ne sono uscito guarito. Non credo di sbagliare negli allenamenti e soprattutto prima della partitella almeno dal punto di vista del riscaldamento.Il fisiatra mi disse che questo problema lo avrei avuto a vita. Ti chiedo come posso conviverci? La partitella di calcetto può coesistere?

  88. Massimo Personal Trainer 28 maggio 2010 at 16:04  (Quote) #

    @Antonio: devi procedere con un programma personalizzato per prepararti atleticamente, allenandoti sia in restistenza che in reattività e velocità.

    @Luca: certo! Ma a quell’età ioimposterei tutto con il pallone e con il gioco. Tieni presente che i bambini sono molto competitivi, quindi inventati dei giochi con ostacoli e scatti vari in cui li metti in competizione, vedrai che si divertiranno e miglioreranno nel modo più naturale per la loro età.

    @Massimiliano: è molto difficile risponderti…potrebbero esserci un milione di motivi…dalla postura al modo di correre. Ti consiglio di scaldarti sempre molto e di fare un buono stretching a fine partita.

    A Presto,

    Massimo

  89. Giuseppe 11 giugno 2010 at 23:19  (Quote) #

    Ciao Massimo,
    senti,ho 15 anni e come sai le scuole sono finite pochi giorni fa.Adesso ho tutto il tempo per concentrarmi al calcio.Il ritiro inizia ad Agosto solo che io vorrei arrivare ad inizio campionato(metà settembre) in forma.Prima domanda:
    Dovrei mantenermi in forma durante l estate facendo 1 allenamento al giorno oppure dovrei prendermi qualche giorno di riposo?
    Vorrei arrivare a inizio stagione meglio dei miei compagni.
    2°:Potresti prepararmi(ovviamente se tu vuoi) una programma d’allenamento calcolando 1 allenamento al giorno sia di mattina che di pomeriggio.Vorrei qualcosa che migliori molto la forza fisica e soprattutto la forza esplosiva.
    Se mi farai questo piacere potresti scrivere in modo semplice perche sono straniero.
    3°ed ultima domanda:Puoi darmi qualche consiglio su come affrontare le partite soprattutto l’approccio psicologico che un calciatore deve avere.Come faccio ad avere il giusto approccio psicologico?
    Spero che ti risponda a questa mia domanda.
    Se si rispondimi sotto.Grazie in anticipo

  90. fabrizio 21 giugno 2010 at 00:10  (Quote) #

    ciao massimo, ti ringrazio per le utilissime informazioni raccolte attraverso questo sito.
    Io ho avuto la possibilità di allenare dal prossimo settembre la categoria juniores della società in cui milito da molti anni. Avresti un programma di preparazione atletica da suggerirmi, per presentare la squadra a metà settembre in buone condizioni? Ti ringrazio anticipatamente…!!!

  91. Marco 1 luglio 2010 at 10:59  (Quote) #

    Ciao Massimo e complimenti per la tua disponibilità e professionalità con cui rispondi.

    Sono un papà di 44anni che ha sempre seguito il figlio, oggi 24enne, nelle trafile giovanili di calcio e come a tanti gli è rimasta unicamente la passione. Quest’anno lui e una ventina di amici più o meno coetanei mi hanno chiesto di seguirli perchè si sono iscritti al campionato amatoriale provinciale e vorrebbero essere aiutati e guidati. Esperienza che avevano fatto anche lo scorso anno in autogestione finita malissimo. Molti lavorano e la disponibilità che mi hanno dato è di 2-3 settimane per la preparazione a settembre/ottobre e poi “solamente ” 1 giorno alla settimana + 1 giorno per la partita.
    Cosa posso fare? Potresti darmi un programma da seguire in modo da poter dare loro un minimo di aiuto e programmazione? Ti ringrazio molto per la risposta che vorrai fornirmi.

    Saluti.
    Marco.

  92. Roberto 7 luglio 2010 at 18:30  (Quote) #

    Ciao massimo, tantissimi complimenti per il tuo blog……..Una cortesia: ho giocato a calcio per circa 6 anni. Dopo un lunghissimo periodo di inattivita’, a settembre dovrei cominciare la preparazione con una squadretta di seconda categoria,sapresti darmi gentilmente degli esercizi da fare in modo tale da arrivare a settembre in discrete condizioni?Ti ringrazio…….

  93. Roberto 7 luglio 2010 at 18:31  (Quote) #

    Ciao massimo, tantissimi complimentoni per il tuo blog……..Una cortesia: ho giocato a calcio per circa 6 anni. Dopo un lunghissimo periodo di inattivita’, a settembre dovrei cominciare la preparazione con una squadretta di seconda categoria,sapresti darmi gentilmente degli esercizi da fare in modo tale da arrivare a settembre in discrete condizioni?Ti ringrazio…….

  94. scoperto x caso e soddisfatto di ciò che leggo 12 luglio 2010 at 15:51  (Quote) #

    ciao Massimo,volevo sapere che tipo di allenamento devo far fare a mio figlio qusta estate x fargli avere un buon fiato durante l’anno calcistico futuro,xkè lui è un 12enne di 160cm x 55kg buona tecnica ma corsa non fluida e poco fiato,calcolando montagna e mare.grasie molte Fabio

  95. Massimo Personal Trainer 18 luglio 2010 at 16:01  (Quote) #

    Ciao,

    X tutti i miei lettori che richiedono programmi personalizzati: non per scortesia, ma per richieste di programmi di preparazione atletica, visitate la pagina http://www.fitnessmax.it/Programma-Personalizzato-Preparazione-Atletica.html . Questo non significa che se avete bisogno di consigli o non siete sicuri di allenarvi nel modo giusto non possiate chiedere in questa sede. Sicuro della comprensione, vi ringrazio.

    @Marco: almeno in preparazione precampionato gli allenamenti dovranno essere di più, uno alla settimana non basta per migliorare.

    @Roberto: devi condizionare il tuo corpo con vari tipi di corsa, seguendo una preparazione atletica a mini-cicli.

    @Fabio: a 12 anni si è in una fase in cui l’aspetto ludico è ancora importantissimo. Non importi su di lui ma cerca di capire quali siano le sue aspettative e cosa realmente vuole.

    Ringrazio tutti per i complimenti.

    A Presto,

    Massimo

  96. giuseppe 20 luglio 2010 at 13:16  (Quote) #

    ciao massimo concordo al massimo quello che hai scritto nel tuo articolo.ti posso chiedere una cosa,siccome che da quest’anno allenero’ i ragazzi del 1995 (mini allievi) se non ti e’ di disturbo mi potresti preparare un programma pre campionato calcolando che i primi 10 giorni sono continui e poi 3 volte a settimana piu’ la domenica ti ringrazio anticipatamente e complimenti per la tua preparazione tecnica.

  97. matteo 22 luglio 2010 at 21:41  (Quote) #

    ciao senti io ho 16 devo iniziare a giocare a calcio a settembre e volevo preparari atleticamente in una maniera appropriata anche se cmq una volta a settimana vado a giocare una partitella a calcio a 5…te cosa mi consiglieresti di fare come allenamento ? grazie ciao

    PS complimenti! =)

  98. Massimo Personal Trainer 2 agosto 2010 at 23:33  (Quote) #

    @Giuseppe: Ciao Giuseppe! Per correttezza nei confronti dei miei clienti, non posso farti il programma gratis, però puoi valutare questa possibilità, va bene anche per squadre:

    http://www.fitnessmax.it/Programma-Personalizzato-Preparazione-Atletica.html

    @Matteo: Ciao! Nell’articolo già ti do’ qualche suggerimento, per qualcosa d personalizzato e specifico, dai un’occhiata al Programma di Preparazione Atletica.

    Ciao

    Massimo

  99. Ivan 2 settembre 2010 at 11:37  (Quote) #

    Ciao Massimo

    Volevo chiederti un consiglio,

    quest anno alleno una squadra di bambini, anno 2002, avresti qualche consiglio da darmi sugli esercizi?

    grazie mille..

  100. Massimo Personal Trainer 17 settembre 2010 at 00:01  (Quote) #

    Ciao Ivan,

    L’importante è farli divertire SEMPRE!

    A quell’età non esiste la preparazione atletica. Al limite puoi iniziare a inculcare lo spirito di sacrificio, ma sempre facendoli divertire.

    A Presto,

    Massimo

  101. Fortunato 28 settembre 2010 at 17:57  (Quote) #

    Ciao Massimo,
    ho letto il tuo articolo e dopo un paio di settimane di preparazione atletica per un campionato di seconda categoria calcio a 11 (tanto,tantissimo fondo fino a 45 minuti continui alternati a potenziamento muscolare e il tutto senza un buon riscaldamento,tanto per il fondo non serve!?)mi trovo ad allenarmi con un fastidioso dolore inguinale ogni qualvolta inizio l’attività e ho il dubbio ke si trattasse di pubalgia!Cosa mi consigli di fare?

  102. Luca 11 ottobre 2010 at 14:54  (Quote) #

    Ciao, il mio problema da sempre è il fiato e la debolezza di resistenza sulle gambe e soprattutto mi manca la velocità e rapidità. Eppure gioco sempre al calcio 5 e ho la buona qualità e tecnica spesso non riesco ad esprimermi x via della scarsa resistenza fisica e le gambe ma faccio gli allenamenti modesti non molto avanzate ma almeno gioco sempre dovrebbero migliorare la forma fisica eppure non lo è…ho 21 anni altezza 173 x 71 Kg e non fumatore, la visita medica agonistica dice sempre OK…puoi darmi qualche consiglio di allenamenti individuali a proposito? Ci tengo a migliorare e superare i miei muri.

    Grazie

  103. Simone 6 novembre 2010 at 15:32  (Quote) #

    Ciao a tutti,

    davvero un bel blog…vorrei sapere come organizzereste un allenamento di una squadra a 7 che ha il campo disponibile un volta a settimana per 2 ore. In piu’ ha la possibilità di giocare un’amichevole in trasferta piu’ o meno una volta a settimana

  104. lucio 21 novembre 2010 at 06:39  (Quote) #

    ciao massimo sei un ragazzo veramente in gamba..volevo sapere alcune cose riguardo degli allenamenti se sarà possibile x te rispondimi al messaggio.ciao lucio

  105. lucio 21 novembre 2010 at 06:44  (Quote) #

    ciao massimo ti posso accentuare già adesso che io vorrei iniziare ad allenarmi un pò x rigiocare dinuovo a calcio però il mio problema e che sono stato operato a tutte e due le ginocchio a menisco e legamenti.come potrei iniziare?e ce tipo di allenamento dovrei fare?un ginocchio ma sono operato 4 anni fa e un altro 5 mesi fa.la riabilitazione lo fatto e il post.operatorio e ok.aspetto una tua risposto.ciao massimo

  106. DANIELE 21 novembre 2010 at 11:42  (Quote) #

    Salve.Il mio bambino ha 8anni, frequenta la scuola calcio da quando era piccolo.Volevo sapere come mai , alucne pertite le gioca bene, alcune male, alcune corre veloce e alcune resta immobile, poi vorrei sapere come mai in allenamento fa cose stupende e invece ,in partita non sempre…Come mi devo comportare io? lo devo brontolare?

  107. Lorenzo Spartano 27 dicembre 2010 at 00:19  (Quote) #

    @Daniele
    è un bambino di 8 anni, è normale che abbia “partite sì” e “partite no”, dipende pure da come si impatta la partita, per esempio se commette un errore banale ad inizio gara potrebbe demoralizzarsi… penso che la cosa migliore per lui sia non sgridarlo ma incitarlo, anche duramente eh, senza però dargli troppo peso. Caspita, capita ai campioni di Serie A andare nel “pallone”, vuoi che non capiti ad un bambino? :)

  108. Lorenzo Spartano 27 dicembre 2010 at 00:32  (Quote) #

    inoltre, volevo un semplice parere :)

    Dovrei andare 10 giorni in un paesino sperduto in toscana con qualche membro della mia squadra , giochiamo il campionato berretti. Vorrei sapere se è giusto seguire una scheda che ci impone allenamento fisico la mattina e tecnico in ora pomeridiana, che si può racchiudere sommariamente così:
    MATTINA:
    Riscaldamento corsa blanda
    Falk training (o come si scrive xD) con minutaggio variante
    varie serie di addominali
    scatti sui 100 mt
    Esercizi sull’elevazione
    POMERIGGIO:
    Conduzione della palla generale
    Percorsi con conclusione
    Sovrapposizioni
    3 vs 3 a campo ridotto
    E così via…

    E’ un allenamento eccessivamente pesante? Oppure é sopportabile? (la scheda ce l’ha data il mister…) Grazie in anticipo!!!

  109. Vincenzo 25 gennaio 2011 at 21:59  (Quote) #

    Ciao Massimo..ho letto molti articoli sul tuosito e mi sembri una persona molto preparata sulla questione fisica e vorrei chiederti se puoi stilarmi un programma di potenziamento muscolare soprattutto per le gambe..sono un ragazzo che gioca a calcio da tanti anni ma ho una massa muscolare poco sviluppata.. Non voglio aumentarla troppo perchè non farebbe che appesantirmi e rallentarmi, ma il giusto anche per prevenire infortuni di vario tipo..ti ringrazio in anticipo..=)
    VINCENZO

  110. daniele 28 gennaio 2011 at 00:13  (Quote) #

    ciao massimo ho trovato questo sito e devo dire che è molto ben fatto…..avrei in proposito una domanda:ho subito uno stop di 1 mese e mezzo per una piccola lesione al corno posteriore del menisco,poi cicatrizzata e a quanto detto posso ricominciare…..faccio da qualche anno calcio uisp ed ho 35 anni,e fino ad 1 mese fa mi sono piu o meno allenato sempre calcolando che è 1 allenamento alla settimana…adesso vorrei diciamo riprendere dopo questo stop evitando di rifarmi male di nuovo,quindi aspettare a tornare subito sul campo ,mi potresti dare un indicazione a riguardo?che allenamento serve?calcola che farò ginnastica isometrica per recuperare il tono muscolare perso..grazie in anticipo

  111. antonino 17 febbraio 2011 at 18:06  (Quote) #

    ciao massimo,complimenti per il sito che trovo ben organizzato…potresti stilarmi un programma di allenamento per una squadra di calcio categoria juniores (dai 16 ai 20 anni circa)?? rispondimi alla mia e-mail antonino_midiri@libero.it ….grazie tante e ancora complimenti.

  112. Alberto 19 febbraio 2011 at 13:48  (Quote) #

    Ciao Massimo.
    apprezzo molto questo sito, vorrei sapere secondo le tua esperienza in che misura la corsa continuativa a ritmi non elevati puo’ influire negativamente nel gioco del calcio:
    Esempio calciatore amatoriale non giovane che gioca una partita nel week end e si allena a correre su strada su percorso pianeggiante/ collinare ,2 volte la settimana complessivamente per 1 h e 30 ‘ in totale circa…..questo allenamento puo’ danneggiare, e’ inifluente sulle prestazioni calcistiche o che altro? ciao grazie

  113. fabio 12 marzo 2011 at 20:34  (Quote) #

    ciao massimo,trovo molto interessante il tuo sito.allora ti spiego la mia situazione.gioco a calcio a livello amatoriale cosi’ tra amici il mercoledi e il venerdi,gioco a 7 per un’ora.fin qua nessun problema ho il fiato la corsa la resistenza.il problema vero’ e’ che vado anche anche in palestra,pultroppo ci posso andare solo 2 volte a settimana il sabato e il lunedi(ho provato ad aggiungere un altro giorno ma potrei andarci solo dopo il lavoro,quindi dopo le mie 10ore da barista,stacco dal lavoro alle 8 di sera gia stanco morto a stomaco vuoto xche dalla stanchezza non ho neanche fame e arrivo in palestra gia stremato,quindi ho scelto di eliminare un giorno e di andarci quando ho i turni di riposo,cioe’ il lunedi e il sabato)e volevo sapere come dovevo comportarmi con gli allenamenti,cosa posso fare prima della partita e cosa dopo?giocando il mercoledi e il venerdi,il sabato sono in palestra,il giorno prima ho giocato a pallone cosa posso fare???il lunedi torno in palestra e il mercoledi gioco di nuovo.devo fare cmq ciclette e tapirulan???io ora il lunedi eseguo:gambe spalle schiena addominali tutto 5 serie da 20 x parte del corpo(addominali un po di piu intorno ai 500 totali) mentre il sabato avendo giocato il venerdi e accusando ogni tanto di qualche dolore alle gambe eseguo:addominali pettorali bicipiti tricipidi.entrambi i giorni eseguo solo 10 min di ciclette per riscaldamento.spero di essermi spiegato bene.aspetto una tua risposta ti ringrazio

  114. peppe 28 marzo 2011 at 15:18  (Quote) #

    signor massimo,
    la scongiuro la supplico mi può dare una mano a aumentare a velocizzare il movimento delle gambe :(…
    questa è la cosa che mi manca…
    la scongiuro mi può fare una scheda?….
    non posso fare cose premium perché nn ho soldi…
    e appunto per questo mi alleno 8 ore al giorno per diventare calciatore (di serie B)…
    la supplico di nuovo…ora vi lascio la mia e-mail così sarà più facile (per lei e per me) essere contattati…
    in quanto la sua pagina (che è ottimissima) la pubblicherò per tutto il mio paese…
    la mia e-mail è : bananaslim13@hotmail.it

  115. giuseppe 31 marzo 2011 at 13:43  (Quote) #

    salve sig massimo

    le spiego la mia situazione sperando di ricevere qualche prezioso ed utile consiglio.

    io ho giocato a calcio da 7-8 anni fino ai 18 (in eccellenza) ho fatto parte della rappresentiva allievi della mia regione,ed ho fatto dei provini seppur senza successo (convocato per il ritiro estivo e poi congedato) con 2 modeste squadre all’epoca in c1, detto dagli addetti ai lavori ero un buon giocatore poi causa lavoro e sopratutto ho messo su famiglia (troppo presto ihihi) ho dovuto lasciare l’attivita’ sportiva con grande rammarico perche’ il calcio e’ sempre stato la mia vita..avevo un’ottima struttura fisica e non ho mai avuto particolari infortuni ne di qualsiasi forma di patologia legata al calcio.

    veniamo al dunque,adesso ho 26 anni dopo 8 anni di inattivita’ da un po di settimane ho ricominciato (3° categoria) fisicamente strutturalmente parlando sono come prima e quindi idoneo,ma le condizioni fisiche-atletiche adesso sono pessime (purtroppo sn pure fumatore) in piu avevo richiesto di fare inizialmente una preparazione diversa dai miei compagni (siamo poco oltre meta’ campionato,siamo in pausa da 3 settimane e domenica si riparte) invece l’allenatore mi ha convinto a fare lo stesso allenamento come tutti,purtroppo sto’ avendo parecchi problemi muscolari (in particolare all’inguine) mai avuti in passato,e siccome la societa’ e compagni che conoscevano come giocavo prima hanno molte aspettative su di me, io vorrei non deludere e per questo ho partecipato agli allenamenti facendo uso di antidolorifici per alleviare il dolore,pur di non mancare e non dare l’impressione di uno che ormai e’ da rottamare.volevo un consiglio per come prepararmi al meglio evitando questi guai fisici…

    grazie dell’attenzione @giuseppe

  116. ago 17 aprile 2011 at 21:54  (Quote) #

    ciaoo…piacere di conoscerti massimo…..ho 16 anni e gioco a calcio….sl k sn due anni che mi sn fermato ed ora nn ce la fccc nemmeno di correre 20 min consecutivi…mi piace molto il tuo blog ed ho capito tnt cose….cmq volevo chiederti se x piacere potresti farmi un programma di allenamento…(x info ho tutti i pomeriggi liberi)….vorrei incominciare da adesso ad allenarmi in modo che a settmbre quando inizia il campionato sn in forma……..

  117. ago 17 aprile 2011 at 22:08  (Quote) #

    la mia email è agostino.derisi95@live.it………….fammi sapere al più presto x piacere

  118. ago 18 aprile 2011 at 15:35  (Quote) #

    massimo scs se ti do fretta…ma potresti risp al piu presto……ne ho urgente bisogno….grz in anticipo.-

  119. Di Matteo Fabio 27 aprile 2011 at 11:11  (Quote) #

    ciao massimo,vorrei un favore: mi servirebbe un programma,per arrivare pronto al 21 maggio,data in cui ho un torneo di calcio a 11. ho appena finito il campionato e ho perso condizione e forma fisica,perke’ e’ da un mese e mezzo che nn mi alleno bene. puoi aiutarmi? ciao grazie

  120. Gianfranco 11 maggio 2011 at 14:47  (Quote) #

    Ciao massimo,

    mi servirebbe un consiglio/programma.
    Ho giocato x 10 anni a calcio, però adesso causa impegni da c.a. un anno sono praticamente fermo, tra due mesi esatti ho un torneo di calcio a 5 ( ma è un torneo strano in pratica disputiamo una partita di 15 minuti ogni 2 ore c.a. per 15 ore c.a.) mi daresti una mano x arrivare preparato al punto giusto??

    Grazie x l’attenzione.

    Un saluto

  121. beppe 22 maggio 2011 at 01:24  (Quote) #

    Ciao Massimo
    Complimenti per il blog,davvero interessante…io sono un calciatore di 20anni,gioco a livello dilettante(promozione) ma sono deciso di fare altre categorie…faccio palestra da un paio di mesi,e mi hanno consigliato di usare anche la pedana vibrante per aumentare la potenza e la velocità…me lo consiglieresti?come può aiutare la pedana vibrante nell’allenamento di un calciatore?

    Grazie in anticipo!ciao

  122. Gianni 11 luglio 2011 at 16:44  (Quote) #

    Massimo ciao! Mi chiamo Gianni e sono un ragazzo di Perugia, tantissimi complimenti per il tuo blog, molto bello e ben organizzato; inoltre noto (oltre alla tua totale disponibilità a rispondere ai commenti), che stai svolgendo una bellissima carriera nel campo sportivo. Vorrei quindi approffitare della tua gentilezza per un problema che mi trovo ad affrontare, ho necessità di organizzare una preparazione atletica (se così la possiamo definire :P) per una squadra di calcio ad 11 campionato UISP di cui faccio parte con tutto il mio gruppo di amici; abbiamo a disposizione il mese di settembre per circa 3 allenamenti a settimana + 3 amichevoli in data da definire; nel mese di agosto inizieremo a lavorare sul fiato facendo esclusivamente corsa di fondo, che tipo di programma possiamo fare quindi? Considerando circa 12 sedute di allenamento più 3 amichevoli? 15 sedute in tutto quindi…?

  123. stefano 18 luglio 2011 at 14:11  (Quote) #

    ciao.alleno una squadra di esordienti anno 1999 e quest’anno giocheremo ad 11.sai aiutarmi sulla preparazione?
    grazie ciao ciao

  124. Modesto 25 agosto 2011 at 19:19  (Quote) #

    Ciao.Sono un allenatore alle prime armi e quest’anno alleno una squadra di Pulcini(anno 2000/2001) e giocheremo a 7..Potresti aiutarmi x la preparazioni? Grazie e a presto

  125. Luca 31 agosto 2011 at 14:47  (Quote) #

    Ciao!
    Alleno una squadra di allievi provinciali.
    Potresti indicarmi degli esercizi (magari uan tabella di marcia) per la preparazione precampionato e alcuni di mantenimento per la stagione?
    Inoltre, se possibile, anche alcuni esercizi che possano avere uan finalità tattica (disposizione in campo, copertura, smarcamento, scaglionamento, ecc) ma possano risultare divertenti e non noiosi?
    Grazie mille

  126. Massimo Personal Trainer 12 settembre 2011 at 17:02  (Quote) #

    Chiedo scusa a tutti coloro che hanno commentato mesi fa’, ma non sono riuscito atrovare il tempo di rispondere. Ne approfitto per ricordare a tutti che questo spazio è dedicato ai commenti all’articolo, per richieste personali contattatemi da qua: http://www.fitnessmax.it/contatti/

    A presto,

    Ciao a Tutti,

    Massimo Prete

  127. Massimo Personal Trainer 12 settembre 2011 at 17:06  (Quote) #

    @Alberto: Sì, un allenamento del genere non è certo ideale per il calcio! Devi variare di continuo il ritmo (tipo, lento, veloce, velocissimo etc.) Allenandoti sull’asfalto, con corsa continua per molto tempo, aumenterai la resistenza ma a discapito della velocità (per sempre!!!) Inoltre l’asfalto facilmente procurerà tendiniti (in particolare al tendine d’Achille)

    Max

  128. Massimiliano 6 ottobre 2011 at 02:48  (Quote) #

    Ciao Massimo io ho 34 anni e gioco in una squadra di calcio a 11 a livello amatoriale.Premetto che nel corso di una settimana riesco ad allenarmi non più di 2 volte, fumo 6-7 sigarette al giorno, dormo non moltissimo, in campo mi sento sempre fiacco, gli altri sembrano non accusare la fatica, io dopo 15-20 minuti sono a terra..c’è un allenamento che potrebbe migliorare le mie prestazioni o un’alimentazione o qualche sostanza tipo red bull o altro da prendere prima degli allenamenti o della partita che potrebbe aiutarmi a sentire di meno la fatica?Ti ringrazio anticipatamente.

  129. Franco 11 ottobre 2011 at 10:38  (Quote) #

    Ciao Massimiliano, mio figlio Mattia del 97 gioca a calcio
    è stato fermo per 4 mesi per un problema di maldischiena
    ora risolto , ma appena ha ripreso la preparazione, ha avuto
    uno stiramento alla coscia destra perchè ha provato le punizioni i corner , come di consueto nella sua squadra , ora deve di nuovo fermarsi , volevo chiedere consiglio su una preparazione adeguata
    in modo da rimettersi in forma gradualmente e nel modo adeguato
    grazie per la tua preziosa collaborazione , a presto . Franco .

  130. Tommaso 12 ottobre 2011 at 22:07  (Quote) #

    Da qualche anno seguo la preparazione atletica delle squadre di calcio dilettantistiche e ritengo, assolutamente pertinenti, le osservazioni effettuate in merito ai mezzi d’allenamento più utili per portare il calciatore ad esprimere al meglio tutto il suo potenziale. Per tanti anni ho corso e praticato gare di corsa su strada, maratona compresa. Il calcio attinge soprattutto nel meccanismo anaerobico lattacido e alattacido, la maratona nel sistema di produzione energetica di tipo aerobico. Per me, quindi, il lavoro atletico è sempre finalizzato al miglioramento della velocità ed in particolare delle sue componenti, esplosive, elestiche, reattive. La forza, con i lavori di reclutamento delle fibre muscolari attraverso esercizi di forza massimale(in genere con i dilettanti utilizzo esercizi a carico naturale), esercizi per reclutare un maggior numero di fibre nell’unità di tempo (1/2 squat jump da fermo e continuo), esercizi di pliometria( curando in particolare il tempo di accoppiamento tra la fase eccentrica e concentrica), i lavori per la reattività( ostacoli bassi ponendo particolare attenzione affinché il calciatore non pieghi troppo le ginocchia). Utilizzo anche i lavori di forza speciale, il traino( con un peso che può variare tra il 5 ed il 7% del peso corporeo di ogni singolo calciatore) e le salite brevi (max 30 metri) che mi consentono un miglioramento dell’esplosività,senza che venga sollecitato il bicipite femorale, poiché la parabola discendente della gamba ad ogni passo s’interrompe prima e, il muscolo in questione, non subisce particolari e insidiosi allungamenti. Per la velocità utilizzo distanze che variano tra i 10/15 metri fino ai 30 metri. Per la resistenza lattacida utilizzo le navette, i vai e vieni, i tira e molla curando molto l’intensità del lavoro, con tempi di recupero brevi e senza esagerare in termini di volume e quantità di lavoro svolto. Per la potenza aerobica, l’ideale a mio avviso restano i lavori da effettuare in prossimità della soglia anaerobica su distanze importanti come i 1000 metri…il problema è che un lavoro su queste distanze inibisce il testosterone e la capacità di esprimere dei livelli di forza e quindi di velocità adeguati per un calciatore. Il fine di questi lavori è quello di alzare la soglia anaerobica e fare in modo che la crisi, dovuta all’accumulo di acido lattico, si manifesti il più tardi possibile. Per ovviare a questo tipo di lavoro, sicuramente utile ma deleterio per un calciatore, soprattutto se dilettante, si può utilizzare l’intermittente classico, oppure quello a contrasto, quando avendo poco tempo a disposizione, si vogliono sollecitare nella stessa seduta di allenamento le diverse capacità condizionali.

  131. Mimmo Martino 19 novembre 2011 at 10:35  (Quote) #

    Si, hai perfettamente ragione, personalmente faccio correre con cambi di ritmo, veloce, lento, purtroppo ho a disposizione la squadra solo due volte a settimana, per un campionato di seconda categoria, mi farebbe piacere ricevere consigli.

  132. giulio 1 dicembre 2011 at 16:57  (Quote) #

    Io alleno privatamente un bambino che ha 9 anni, mi potrebbe consigliare degli esercizi per aumentare la velocità, con e senza palla?

    Grazie per la disponibilità

  133. matte94 5 gennaio 2012 at 20:10  (Quote) #

    ciao a tutti, ho visto in modo corretto tutto il programma e l’articolo pubblicato, purtroppo però io non sono un grande amante del calcio, cioè so che è un bello sport, ma volevo dare solamente un piccolo consiglio riguardo all’argomento corsa: la corsa è una cosa che si fa usando le gambe( sto per prendere però un brevetto per diventare istruttore di calcio, mi piacerebbe tanto insegnarlo come mr di una squadra) però vorrei aggiungere che non bastano le gambe, in questo caso risponderò al commento precedente, allora: siccome nella corsa serve anche molta resistenza per aumentare la velocità volevo solo consigliare che è una questione di mente non solo di gambe, bisogna avere fiducia in se stessi e nella propria mente, almeno secondo me, ci deve essere la frase: ce la posso fare!. Ora non voglio far riferimento ai cartoni animati, ma penso che essi comunque alla fine dicano la verità e che siano molto istruttivi, questa è la mia opinione, può darsi che sia sbagliata non lo so, comunque in sostanza per far correre la propria squadra in modo più veloce secondo me non bisogna ricorrere ai metodi come: corri più veloce! più forte! secondo me bisogna andare dall’allievo stesso e infondere a lui fiducia facendo capire quanto è importante per lui lo sport che ama ed è lì secondo me che la persona avendo acquistato più sicurezza e più fiducia si metterà a correre, anzi e dall’energia che avrà potrebbe anche correre più veloce, ribadisco ciò che dico, non siamo ai cartoni animati o a film però a volte penso che a volte certe cose possano funzionare, concludo questo discorso, è una mia opinione personale.

  134. giulio 8 gennaio 2012 at 00:05  (Quote) #

    rispondete alla mia domanda??

  135. Gae 9 gennaio 2012 at 12:56  (Quote) #

    ciao massimo!

    Complimenti per il sito!

    Io avrei bisogno solo di un consiglio!
    Ho 20 anni e ho iniziato da pochi mesi a giocare a calcio nella juniores di una squadra di promozione!
    Ho giocato per un anno a calcio a 5 in serie C1…ma personalmente mi affascina di più il calcio a 11!
    Ovviamente in campo TATTICO sono indietro rispetto alla squadra, mentre in campo TECNICO ovviamente sono più che avanti!
    Siccome però trovo ancora difficoltà nella visione di gioco e nel controllo palla per via dei campi di terra, allora ho deciso di allenarmi anche per conto mio su qualche esercizio palla al piede!
    Oltre a questo, dato che tatticamente conosco ben poco, e ne il mister della juniores ne la squadra stessa è in grado di “insegnarmi”, ho pensato che una delle cose che possono favorirmi per migliorare la mia situazione sia aumentare la resistenza e la velocita nei cambi di direzione (con e senza palla al piede)…migliorare la tecnica individuale per consentirmi di padroneggiare la palla come mi pare in campo….così che, una volta arrivato ad un livello individuale elevato, possa dedicarmi interamente alla tattica!
    IN BREVE, è inutile che mi sforzi di imparare la tattica se ancora non sono abituato nè a correre velocemente palla al piede(e quindin saltare gli avversari) nè se ancora non ho acquisito le dimensioni del campo per effettuare passaggi cross e tiri decenti!

    potresti dirmi se secondo te questa mia idea/ipotesi possa esssere giusta considerando che la situazione della squadra a livello di preparatori e allenatori è scarsa?..

    e secondo te come posso fare per migliorare le cose di cui sopra?

    grazie infinite

    PS mi vorrei allenare 2 volte in palestra e 3 volte a calcio(tot.5 giorni) + la partita il sabato e una partitella con gli amici la domenica

  136. emix78 11 gennaio 2012 at 20:27  (Quote) #

    ciao a tutti, ho visto in modo corretto tutto il programma e l’articolo pubblicato, purtroppo però io non sono un grande amante del calcio, cioè so che è un bello sport, ma volevo dare solamente un piccolo consiglio riguardo all’argomento corsa: la corsa è una cosa che si fa usando le gambe( sto per prendere però un brevetto per diventare istruttore di calcio, mi piacerebbe tanto insegnarlo come mr di una squadra) però vorrei aggiungere che non bastano le gambe, in questo caso risponderò al commento precedente, allora: siccome nella corsa serve anche molta resistenza per aumentare la velocità volevo solo consigliare che è una questione di mente non solo di gambe, bisogna avere fiducia in se stessi e nella propria mente, almeno secondo me, ci deve essere la frase: ce la posso fare!. Ora non voglio far riferimento ai cartoni animati, ma penso che essi comunque alla fine dicano la verità e che siano molto istruttivi, questa è la mia opinione, può darsi che sia sbagliata non lo so, comunque in sostanza per far correre la propria squadra in modo più veloce secondo me non bisogna ricorrere ai metodi come: corri più veloce! più forte! secondo me bisogna andare dall’allievo stesso e infondere a lui fiducia facendo capire quanto è importante per lui lo sport che ama ed è lì secondo me che la persona avendo acquistato più sicurezza e più fiducia si metterà a correre, anzi e dall’energia che avrà potrebbe anche correre più veloce, ribadisco ciò che dico, non siamo ai cartoni animati o a film però a volte penso che a volte certe cose possano funzionare, concludo questo discorso, è una mia opinione personale.

    Anche se un po’ confuso il tuo concetto e’ esatto, se stimolati in modo giusto rendiamo il 40 % in piu’ , tenendo sempre presente i propri limiti , l’argomento e’ prettamente psicologico , Max potrebbe con il tempo e magari con l’aiuto di qualcuno …. presentare un book specifico sulla psicologia dell’atleta , in cui comprenda l’autostima , gli stimoli , il sacrificio che portera’ poi alla gratificazione !

  137. Gae 16 gennaio 2012 at 11:10  (Quote) #

    emix78—-hai perfettamente ragione! la psicologia è tutto nella vita!
    Io purtroppo iniziai a giocare qnd avevo 8 anni e a 9 anni smisi xk sia i miei compagni che il mister mi dicevano che non ero capace….mi sono dato ad altre passioni fino a che in terza superiore riscoprii la voglia di calcio che avevo….e mi iniziai a allenare da sl…per ore e ore!
    Tant’è che dopo un annetto e mezzo che mi allenavo sempre e costantemente, i miei vecchi amici del calcio mi telefonarono per una partitella e io mi resi conto di essere press’a poco a loro livello se non qualcosa di più a livello tecnico!
    Ovviamente io avevo 1 anno e mezzo alle spalle loro avevano 10 anni di calcio alle spalle!
    La cosa mi fece credere che forse se fossi stato allenato costantemente da una società seria a qst’ora potevo gia aver raggiunti buoni livelli, almeno per giocare a calcio a livello professionistico!
    Fatto sta che continuai ad allenarmi da solo e mi chiamarono in serie C1 a calcetto….dopo un anno lasciai xk volevo provare il calcio….e adesso sono qui che mi sto dedicando con tt me stesso al calcio per riuscire ad apprendere tt quelle cose che mi mancano in campo tattico e atletico!
    Solo che nella mia testa non riesco a dire cela farò…..ma riesco sl a dire che è troppo dura la cosa visto che ho 20 anni!….però non mi perdo d’animo…..continuerò finchè sarò giovane…se entro 2 annetti massimo 3 vedrò che niente migliora allora il calcio diventerà il mio passatempo e non piu il mio obiettivo
    ciao

  138. Cesare 18 gennaio 2012 at 20:10  (Quote) #

    Ciao sono Cesare,
    fra una ventina di giorni ho un torneo interscolastico di calcetto e vorrei chemi diceste come aumentare la resistenza, la velocità e come fare un po’ più di fiato proprio in venti giorni, tenendo conto che non mi alleno e che non tocco palla da circa un mesetto. Grazie in anticipo.

  139. Cesare 22 gennaio 2012 at 18:16  (Quote) #

    Ciao sono Cesare,
    fra una ventina di giorni ho un torneo interscolastico di calcetto e vorrei che mi diceste come aumentare la resistenza, la velocità e come fare un po’ più di fiato proprio in venti giorni, tenendo conto che non mi alleno e che non tocco palla da circa un mesetto. Grazie in anticipo.

  140. Gae 23 gennaio 2012 at 12:14  (Quote) #

    io ti dico come mi sono allenato al rientro dalle vacanze natalizie!
    Ho iniziato facendo i primi tre gg, corsa tipo maratona….facendo un percorso misto tra salite(ripide e meno ripide) discese e pianura….nel meno tempo possibile…senza ovviamente ammazzarsi!…..l’ho fatto per 4 volte in una settimana cercando di migliorare il tempo ogni volta anche di pochi secondi!
    Dopo di che ho ripreso gli allenamenti per calcio, quindi intendo giri di campo con variazioni di ritmo, allunghi scatti….e esercizi tipo la navetta…..finendo il tutto con esercizi per addominali e gambe!

    Facendo così mi sono trovato piuttosto bene,

    io ti consiglio qualcosa del genere per i primi 15 gg…poi gli ultimi 3-4 gg….riprendi in mano la palla…quindi palleggi, passaggi al muro destro sinistro, cross e tiri in porta!

    ciao in bocca al lupo

  141. salvo 31 gennaio 2012 at 16:42  (Quote) #

    ciao ,ho letto un pò di tutto e sono interessato ,vorrei se fosse possibile un consiglio .é da tanto ke non corro,ho smesso di giocare per paura di farmi di nuovo male,e ho sbagliato ma nn m posso presentare a farmi un provino senza preparazione..cosa m consigli di fare come programma d allenamento

  142. angus 28 febbraio 2012 at 15:23  (Quote) #

    ciao massimo.avrei delle domande da farti;io gioco in una squadra di poca importanza per un motivo.noi non abbiamo un portiere,e dato che io sono abbastanza bravo…tocca a me.vorrei andare a fare un prvino in una squadra professionista nella giovanile,ma non come portiere,come difensore!sono innamorato di questo ruolo,e trovo che io sia abbastanza bravo.mi impegno a correre pur essendo in porta ma…il nostro allenatore ci fa correre 30/min e in piu’ quando si va in paese si corre su asfalto.se hai qualche tattica di gioco o consiglio per me lo accetto volentieri.(p.s.la mia specialità atletica è la velocità,e siccome non vorrei diventare lento cosa dovrei fare se il nostro allenatore ci fa correre tanto?)GRAZIE CIAO!

  143. malcolm 28 febbraio 2012 at 15:24  (Quote) #

    ciao massimo.avrei delle domande da farti;io gioco in una squadra di poca importanza per un motivo.noi non abbiamo un portiere,e dato che io sono abbastanza bravo…tocca a me.vorrei andare a fare un prvino in una squadra professionista nella giovanile,ma non come portiere,come difensore!sono innamorato di questo ruolo,e trovo che io sia abbastanza bravo.mi impegno a correre pur essendo in porta ma…il nostro allenatore ci fa correre 30/min e in piu’ quando si va in paese si corre su asfalto.se hai qualche tattica di gioco o consiglio per me lo accetto volentieri.(p.s.la mia specialità atletica è la velocità,e siccome non vorrei diventare lento cosa dovrei fare se il nostro allenatore ci fa correre tanto?)GRAZIE CIAO!

  144. Cristian 11 marzo 2012 at 02:22  (Quote) #

    Ciao massimo , inanzitutto , complimenti per il blog. Avrei una richiesta , sono un ragazzo di 16 anni , che ama praticare sport , il calcio , che ha un sogno nel cassetto , diventare calciatore. Si , in pochi , anzi , in pochissimi riescono a coronare codesto sogno , ma è piu’ forte di me. Grazie a dio , tra un mese , avrò da fare un provino per un accademia di calcio , che si terrà a luglio. Ora , se è possibile , e se con gentilezza e generosità , volevo ottenere un allenamento prima di codesto provino , per far bella figura ovviamente …. caro massimo , per me , passare la selezione , sarebbe gia’ una soddisfazione immensa. Si , sarò un po troppo grandicello per farci un pensierino sul mio futuro , ma in periodo di adolescenza , non perdi mai la speranza di un sogno …. e ti limiti a far del tuo meglio …. premetto che gioco a calcio ogni sabato , partitelle tra amici. Avresti da consigliarmi qualcosa per codesto provino ? quale allenamento intraprendere ? se si , per cortesia , vi prego di rispondermi …. vi metto tra i preferiti , e diventi fan sulla page facebook ! :D

    saluti , cristian.

  145. Yuri 10 giugno 2012 at 12:33  (Quote) #

    Salve, trovo questo articolo assolutamente veritiero, sono anch’io una vittima di questa mentalità sbagliata, difficile da sradicare dalla testa dei mister. Vorrei fare una domanda, ma durante il periodo estivo come posso rimanere in forma, visto che non ho la possibilità di allenarmi con la squadra e sono costretto a fare corsa continua? E se faccio molta corsa continua posso in preparazione dopo l’estate invertire con l’allenamento la tendenza delle mie fibre lente a diventare veloci? ho sempre corso durante l’estate, ma forse ho sbagliato? Grazie mille!

  146. Guido 19 febbraio 2013 at 10:54  (Quote) #

    Significativo il contenuto di quest’articolo. Avendo giocato parecchio tempo quando vivevo in Italia (FI.G.C. campionati giovanissimi, allievi, under diciotto e prime categorie parlo degli anni 80′).

    Oggi vivo in Inghilterra (da circa vent’anni, dove ho giocato a livelli dilettantistici e posso certificare che il loro dilettantismo non vale il nostro C.S.I) e inizio a fare l’allenatore, non ho qualifiche formali ma mi è stato offerto di fare un corso sul campo e nel frattempo posso iniziare a dirigere gli allenamenti al centro sportivo.

    Non vi nascondo che il mio sogno era allenare a livelli dilettantistici o livelli giovanili in Italia. Avrei voluto frequentare un corso per allenatori di settori giovanili nel nostro Paese ma pazienza!

    Spero solo di non dover seguire il solito 4-4-2 e che una volta acquisita la qualifica mi lascino fare il mio calcio che essenzialmente sarà basato sul possesso palla, provare a sviluppare una difesa basata sul possesso palla e di conseguenza affinare molto la tecnica perché’ a mio modesto avviso, e non solo credo, per fare possesso palla bisogna avere creare i piedi buoni…

    Sono aperto a consigli e suggerimenti a 360 gradi. Gradirei sapere da voi in Italia attualmente cosa s’insegna a livello tecnico e tattico nelle giovanili? E inoltre mi piacerebbe conoscere in breve le vostre esperienze nei settori giovanili.

    Salutoni,

    Guido

  147. Rob 28 febbraio 2013 at 02:05  (Quote) #

    Ciao l’articolo è interessante ma non posso proprio tacere di fronte al discorso sulle fibre veloci che si trasformano in lente senza possibilità di appello, perchè non è così secondo me.
    Non sono un personal trainer qualificato ma di allenamenti e soprattutto di corsa ne ho masticata tanta, e sono anche un calciatore..Partendo dal presupposto che il calciatore deve essere forte resistente e veloce si capisce che se ci si allena a dovere un pò di cultura ci si fà.
    Non si finisce mai d’imparare ma di una cosa son sicuro, che la corsa lunga non è affatto un allenamento inadatto al calcio, ciclicamente deve essere proposta per un periodo, soprattutto in soggetti che devono perdere “peso” (grasso)
    Perchè se un calciatore non si sà sparare 10-20 km di corsa “lenta” vuol dire che la sua preparazione lascia a desiderare, questi sono requisiti minimi, se si parla di professionisti o dilettanti di buon livello(che a volte son la stessa cosa)
    Chiaro che un calciatore non deve limitarsi a questo tipo di allenamento ma DEVE essere in grado di portarlo a termine.
    Poi deve anche essere in grado di portare a termine circuiti aerobici, scatti sui 50 cento metri e via dicendo con buoni risultati senza essere un mingherlino (serve anche forza pura, vedi tiri e contrasti)..in poche parole si parla di forme di atletica leggera.
    Ma tutto questo è complementare e l’allenamento del professionista non ha nulla a che vedere con quello amatoriale.
    L’allenamento amatoriale ti fai una corsa leggera 40 minuti al giorno 3 volte a settimana, il professionista si allena anche due volte al giorno 6 su 7 e deve essere in grado di bilanciare bene le sedute in funzione del personale stato fisico.
    Ad esempio io in questo momento non sono al massimo della forma (sono anche un pò perfezionista)..
    Ho perso 6 kg in poco piu’ di un mese, ora sono 78 kg per 1 e 73 e devo arrivare intorno ai 66 kg (non per essere in forma ma per essere competitivo è un discorso diverso).
    Questo entro settembre anno prossimo, obbiettivo fattibilissimo, si parla di perdere grasso e fare muscoli.
    E questo come si fa ? Nel mio caso c’era e c’è grasso in eccesso, quindi ho corso tantissimo sulle lunghe distanze, 10 km sono all’ordine dal giorno, assieme alla dieta.
    Esempio il primo periodo ho corso 3 volte a settimana per 60 minuti e 3 volte a sett palestra, pesi + aerobica.
    E mica son diventato piu’ lento, anzi piu’ lento ero prima che pesavo 84 kg.
    Poi sono passato a 6 volte corsa 3 palestra.
    (poi causa febbre mi son fermato sette giorni ma senza danni)
    Le sedute tecniche sono state sacrificate perchè se non sei in forma è prioritaria la forma fisica.
    In linea di massima raggiunta la forma fisica un professionista deve essere in grado di allenarsi 6 su 7 anche due volte al dì.
    Chiaro che non puoi sempre fare le solite cose sennò alla fine ti spezzi le gambe (è per questo che nel milan lab usano anche i sacchi da boxe ed altri attrezzi) ma comunque la costanza e l’impegno è quello.
    Quello che voglio dire è di essere elastici, puoi allenarti sulla variazione del ritmo ma mica lo fai tutto l’anno, il trucco è l’equilibrio..Ad esempio adesso inizierò a fare allenamenti sulla variazione del ritmo, sacco ed altro, perchè se corro un’altra volta per diversi km mi faccio male (e poi mi sono rotto le scatole)..poi correrò di nuovo in quel modo in futuro, ma sempre cn equilibrio, alla fine il calciatore non deve essere solo in forma, deve anche STARE BENE, sennò a che serve ?
    Sennò fai come ho visto fare in 2 categoria, dieci giorni prima del campionato si fanno fare 10 gg di nazismo nella vana speranza che serva a qualcosa, risultato tutti spompati e nulla di fatto perchè in 10 gg non ti fai il fisico.
    Quindi ricapitolando equilibrio serenità ed elasticità e poi ecco volevo dire la mia sul discorso delle fibre, secondo me la fai troppo rigida la questione, le fibre non cambiano in maniera irreversibile così (opinione mia).
    ciao

  148. ayman 25 giugno 2013 at 14:07  (Quote) #

    io ho 13 anni e voglio migliorare molto per arrivare più bravo a settembre e vorrei migliorare sia nel dribbling nella velocità e soprattutto nel tiro

  149. Guido 26 giugno 2013 at 10:12  (Quote) #

    Sono pienamente d’accordo con l’articolo. Infatti, attualmente la mia squadra (Under 16 in Inghilterra dove vivo) sta facendo la preparazione fisica basata appunto su questi principi. 20 minuti di corsa alternata (bassa,media,veloce) ed esercizi di stretching per due volte quindi per un totale di 40 minuti. Siamo alla quarta seduta e la squadra sta rispondendo bene. Prima di iniziare questo periodo di preparazione ho consultato il mio ex-allenatore (in Italia) e devo dirgli grazie perche’ sta funzionando….

  150. ayman 30 giugno 2013 at 21:29  (Quote) #

    era questa la sua risposta???
    se nn ha risposto risponda in fretta

  151. Daniele 10 dicembre 2013 at 23:02  (Quote) #

    e possibile avere un piccolo programma per allenare dei ragazzi dell 99 per campionato parrocchiale

  152. Daniele 10 dicembre 2013 at 23:04  (Quote) #

    Sono molto attratto da queste spiegazioni molto chiare e utili
    da persona molto competente

  153. Ric 11 marzo 2014 at 23:20  (Quote) #

    Ciao complimenti per la preparazione e l’approccio con cui dai le informazioni.
    Vorrei prepararmi per qualche torneo estivo, sono fermo ormai da qualche mese faccio ogni tanto qualche corsetta di 20-30 min . Peso 78 kg. Ho una tendinopatia achillea sinistra che risale a 4 anni fa che si è molto attenuata col riposo e scarpe col tacco ma quando “stanco” il piede mi ritorna non dolorosa ma appena fastidiosa. Riesco a farla passare temporaneamente rinforzando il gastrocnemio con delle serie di allungamenti stando in punta di piedi su di un gradino. Ora fatta questa premessa sulle mie condizioni fisiche, tenendo presente che nella settimana ho 2-3 giorni max disponibili per la preparazione, vorrei chiederti se mi consigli di iniziare con della palestra per rinforzare muscolatura e dopo qualche tempo (quanto?) fare esercizi per il fiato e la velocità o se invece posso portare avanti i due programmi parallelamente.
    Grazie per l’attenzione.

  154. RB 8 aprile 2014 at 15:51  (Quote) #

    Ciao io da gennaio 2011 fino all’Agosto 2013 sono stato fermo per un infortunio prima giocavo a livello professionistico, quindi ho riniziato a giocare in questa stagione calcistica. Solo che ho un problema che non ho mai avuto in vita mia, durante le partite vado subito in affanno e sento le gambe a pezzi e quindi non sono mai lucido ne fisicamente ne mentalmente, e questo mi accade sia se gioco dall’inizio sia se gioco l’ultima mezz’ora. Qualche consiglio? Magari non sono ancora in condizione.. Ps: la preparazione estiva non l’ho svolta.

  155. RB 8 aprile 2014 at 15:55  (Quote) #

    Ho 21 anni.. Come posso fare per tornare in condizione entro maggio? Quali allenamenti da solo potrei svolgere?

  156. Pier 23 aprile 2014 at 13:00  (Quote) #

    Ciao,
    ho letto il vostro interessante sito e vorrei chiedervi un consiglio,mio figlio ha quasi 10 anni da 5 gioca a calcio,molto intelligente in campo ed e’anche molto veloce purtroppo essendo magro sui 23 kg non ha gran forza fisica e resistenza.Stamani siamo andati per la 2 volta a correre 5 batterie da 5 mn ciascuna con 2 di passeggio alla 4 non ce l’ha piu’fatta ora leggendo il vostro sito quello che stoi facendo e’quasi dannoso per lui ma gli allenamenti che sostiene sono molto soft sotto il profilo preparazione e mirano di piu’alla tecnica,come posso migliorare la sua resistenza non peggiorandolo nella velocita’? Grazie

  157. Dukeone 19 maggio 2014 at 11:24  (Quote) #

    Ciao ho un quesito da porti.
    Ho un figlio di 13 anni, alto 1,75, per 50 kg. Quindi alto e magro. Gioca a calcio da quando ha 6 anni; negli ultimi due anni ha cambiato squadra e allenatore (due allenamenti la settimana di ca 2h 15min ciascuno, ben diversificati).
    Il ragazzo, che si è alzato molto nell’ultimo anno e mezzo, ha buone qualità tecniche e di visione di gioco, ma fisicamente manca dello scatto tra i 3/10 metri (infatti si diletta anche in campestri (resistenza) con ottimi risultati). Ora lui mi chiede di migliorare lo scatto.
    Cosa posso suggerire visto che è in una fase particolare anche di allungamento delle fibre muscolari.
    Grazie

Trackbacks/Pingbacks

  1. Diario di Jack - Pagina 77 - 28 ottobre 2011

    [...] [...]

  2. » Preparazione Calcio: Programma Pre CampionatoFitnessMax.it - 17 marzo 2014

    […] ho già scritto nell’articolo Programmi di Allenamento: Il Calcio non è una Maratona!, il Calcio richiede allenamenti differenziati, quindi è necessario togliersi dalla testa i […]

Lascia un Commento

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes